Utente 187XXX
gentilissimo dr stelio alvino,
mi hanno diagnosticato una fimosi larga da operare, il mio problema (preso
sottogamba dall'urologo) è che sono terrorrizzato dall'idea di fare il prelievo
(fobia dell'ago). leggendo una sua risposta su medicitalia ho letto che si può
effettuare con sedazione. Visto che ho urgenza di risolvere questo problema
vorrei chiederle se è' possibile fare il prelievo da lei e poi operarmi presso
l'ospedale dove lavora??? io abito a napoli. come posso fare????
La ringrazio in anticipo e spero in una rapida e positiva risposta.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Stelio Alvino
44% attività
20% attualità
20% socialità
MONTEPULCIANO (SI)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Utente, la sedazione di cui parlavo in un precedente consulto riguarda la possibilità che possa assumere degli ansiolitici per os un'ora prima di effettuare il prelievo, generalmente delle benzodiazepine. Ovviamente prescritti dal suo medico curante e ovviamente accompagnato da qualcuno in sede di prelievo perchè non può mettersi alla guida di mezzi.
Non vi è la possibilità invece di effettuare altri tipi di "sedazione" per situazioni di questo tipo che prevederebbero già il fatto di mettere un ago in vena e iniettare dei farmaci. Quest'ultima ipotesi, solo per il "semplice" prelievo ematico, appare alquanto esagerata anche se comprendo la sua ansia.
Questo tipo di accorgimento (sedazione per os) è quello che si adotterebbe anche nel mio ospedale, pertanto ritengo inutile che parta dalla sua residenza per effettuare l'intervento solo per questo motivo a meno che non abbia particolare fiducia nell'equipe e desideri comunque rivolgersi ad altra Azienda USL fuori regione.
Cordialmente