Utente 389XXX
Egr. dott. in seguito a normali controlli il mio med di famiglia ha osservato che il mio colesterolo LDL (151) era troppo alto così mi ha sottoposto a una dieta "talebana" e a 10 mg. di statine. Dopo 8 settimane ho ripetuto le analisi e il colest. totale è pari a 177 il colest. HDL a 62 e LDl a 99. Il mio medico mi ha detto di continuare a vita le statine e la dieta!!!!! Ho 57 anni e sono in ottima salute, peso 58 kg. per 1,70 cm....non sono diabetica nè altro. Vorrei sapere se ilo mio medico di famiglia è esagerato e se, forse , è meglio che mi rivolga a un cardiologo. La mia dieta è solo pasta, legumi,pesce, frutta e verdura..posso fare per sempre a meno di tutto? Forse non mi verrà un infarto ma di sicuro la depressioe!!! Distinti saluti. Anna Vergelio.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, innanzitutto Le ricordo di non firmare con nome e cognome le richieste di consulti.
Per quanto riguarda il Suo quesito, il comportamento del Suo medico curante è sostanzialmente corretto: qualora con la dieta e con il regolare esercizio fisico non si ottenga una normalizzazione dei parametri lipidici del sangue, è indicato iniziare la terapia farmacologica e proseguirla indefinitamente, specie se in presenza di altri fattori di rischio (fumo, familiarità, ipertensione, eccetera) o di segni già conclamati di danno d'organo (ad esempio, placche aterosclerotiche sulle carotidi o su altre arterie).
Va comunque ricercato il dosaggio minimo efficace e vanno periodicamente valutati i valori di funzionalità epatica e il CPK.
Cordiali saluti