Utente 131XXX
salve e buon anno.volevo chiedere una cosa sulla misurazione della pressione sperando di riuscire a spiegarmi e farmi capire!
misuro la pressione a mio padre con il classico sfigmomanometro manuale.il mio "problema" riguarda la massima.

a volte capita di sentire come primo battito un leggero battito...e poi dopo un po inizia il vero "boom"...cosi a parole non so se riesco a rendere bene l'idea..

mi chiedevo se per annotarsi la pressione massima va calcolato anche questo leggero battito che si sente oppure da quando si sente il primo battito forte.

scusatemi se sono stato contorto ma non è semplice spiegare la cosa

ancora auguri
fabio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Fabio Fedi
28% attività
16% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2008
Evitando di scendere in complicate descrizioni dei toni di Korotkoff, e se ho colto il senso della Sua domanda, Le consiglio di considerare come valore della pressione arteriosa sistolica (massima) il primo suono, di qualunque timbro o tonalità, che riesce a percepire con il fonendoscopio mentre sgonfia (lentamente e regolarmente) il bracciale dello sfigmomanometro.
Per una maggior accuratezza, Le consiglio di non infilare la membrana del fonendoscopio sotto il bracciale gonfiabile ma di reggerlo delicatamente con il pollice della mano non impegnata nella manovra della valvola.
Cordiali saluti
[#2] dopo  
Utente 131XXX

Iscritto dal 2009
grazie mille del chiarimento

saluti
fabio