Utente 772XXX
Salve,

Sono stato da due diversi andrologi per un presunto problema di disfunzione erettile che mi hanno sottoposto a ecocolor doppler e cavernosometria dinamica. Il primo esame non ha evidenziato anomalie, per secondo mi è stato detto che il risultato è stato inficiato dal mio stato d'animo, ma il medico in questione si sentiva di escludere problemi di DE fisiologici.

Rimane il fatto che io grossi problemi ad avere rapporti sessuali. E sono problemi logistici proprio.

Non è facile spiegare quale sia il problema. Io mi sono fatto un'idea, ma non so se sia giusta.

In posizione supina riesco, in posizione missionario ad esempio non riesco. In quella posizione mi sembra di perdere rigidità (anche con Viagra 100 mg, che un pò facilita ma una cosa infinitesimale) e al tentativo di penetrazione il pene affonda... Sparisce proprio. Rimangono pochissimi cm utili e il glande che tende a rimanere un pò soffice diciamo (perde il suo aspetto lucido e teso alla minima pressione) si comprime a sua volta non lasciandomi alcuno spazio di manovra. Io non so se veramente ha perso rigidità insieme all'affossamento... a me sembra di sì.

La mia idea è che il grasso che ho sopra il pube (peso 85 kg altezza 1.75, anche quando pesavo 70 il grasso era presente) sia la causa dell'affondamento insieme ad un rigidità non proprio perfetta ma probabilmente sufficiente.
E' possibile? Durante la cavernosometria mi è stata fatta una misurazione e il pene risultava di 12 cm di lunghezza in erezione ed ero messo di schiena. La mia misurazione grossolana è che mi rimangono circa 2-3 dita utili in una posizione che non sia di schiena.

Vi chiedo scusa se parlo come un muratore che deve piastrellare il pavimento ma è proprio un problema logistico il mio...

A voi risulta che un problema del genere possa sussistere...? Io chiedo a voi perché quando si parla di dimensioni entrambi i medici hanno storto un pò il naso come per dire che sono tutte fandonie, che non contano, che sì non è missile terra-aria ma è sufficiente...

Io ci posso anche credere, ma allora qual'è il mio problema? Mi sembra di avere un eccesso di pelle a volte tant'è che da seduto o quando c'è molto freddo il mio pene flaccido sparisce del tutto! Rimane solo un rotolino di pelle vuota e lui è tutto infossato...

Vi ho messo quanto più dettagli "empirici" per avere un risposta che non sia sbrigativa. Non sono uno fissato con le dimensioni. Vorrei solo riuscirci. Vi prego infine di non liquidarmi dicendomi che la sessualità non è solo la penetrazione. Lo so... ma ci vuole anche quella ad un certo punto, io penso...




Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
a naso il suo è problema ansioso., piuttosto che a farmaci mi affiderei a psicologo esperto. Chieda conferma al collega che la segua e segua, se possibile questo consiglio. Sono sintetico, ma la sostanza questa è.