Utente 180XXX
Ciao
SOno un ragazzo di 21 anni e ho sempre fatto sport senza nessun tipo di problema.
Da circa 4 mesi sono fermo per una pubalgia; dal momento in cui io mi sono fermato, sono alle prese con questa fastidiosa orticaria. Mi si presentano delle macchie rosse sul petto e schiena(sopratuttto se sono in luoghi afosi, a seguito di un'emozione, durante la notte..), causandomi un forteprurito, per poi scomparire dopo circa 10 minuti.
Inizialmente la mia dermatologa mi ha fatto fare alcuni test( Rast, mononucleosi, Ves..) insieme ad altri esami del sangue generali e specifici, tutti risultati nella norma, definendo la mia una Orticaria Colinergica.

L'unico valore positivo che mi è risultato è stato:
Antigliadina-IgG 1,00 valore di riferim. <7 negativo, 7-10 dubbio, >10 positivo
Antigliadina-IgA 13,00 valore di riferimento lo stesso.
Per questo valore devo fare una gastroscopia indicata dal mio dottore.
Quale può essere la causa di questa allergia?
La mia dermatologa mi ha segnato degli antistaminici( Pafinur), essi risolvono il problema? Generalmente almeno per quanto tempo vanno presi gli antistaminici per eliminare il problema?
Grazie.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Gentile utente,
l'orticaria colinergica non è un'allergia, e in generale spesso non si riesce a ricondurre le orticarie croniche (gruppo più ampio in cui si colloca la forma colinergica) ad ad una condizione associata (e tantomeno ad una causa).
Il Suo curante vuole vederci chiaro sull'eventuale presenza di un'enteropatia da glutine, magari ancora non sintomatica. Sono effettivamente segnalati alcuni casi di soggetti con orticaria cronica e celiachia (ma questo non significa che esista un'associazione né tantomeno che dev'essere proprio il Suo uno di quei casi, soprattutto perché non è stata ancora fatta diagnosi di celiachia).
Nell'orticaria cronica gli antistaminici rappresentano la prima scelta terapeutica; non risolvono il problema ma fanno regredire i pomfi e il prurito permettendo generalmente un'ottima qualità di vita. Non si può prevedere per quanto tempo avrà bisogno di assumerli, dal momento che non si può sapere preventivamente quanto durerà l'orticaria; di solito si consiglia di assumerli per periodi di tempo relativamente lunghi, ma ovviamente tale prescrizione deve essere comunque fatta dallo specialista che segue il caso.
Saluti,
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Grazie davvero per la sua risposta,
volevo anche aggiungere che nel frattempo sono anche andato da un omeopata, il quale mi ha prescritto due scatole di fiale(da 20 ciascuna, numerate) di Sulfur 0,6 e o,18 LM.
Possono essere utili a risolvere il mio problema di orticaria?
Grazie.
[#3] dopo  
156628

Cancellato nel 2015
Prego.
Dubito che possa funzionare più dell'antistaminico.
Saluti,