Utente 187XXX
Buongiorno,

ho 40 anni, sono laureato in ingegneria elettronica specializzazione biomedica e nel mio piano di studi erano inclusi numerosi esami di neuroscienze, bioimmagini, bioingegneria e, in generale, numerosi temi sulla visione naturale e artificiale.
Oggi sono andato dal mio ottico per una lieve presbiopia e l'ho fatto impazzire perché non è riuscito ad individuare il mio occhio dominante.
In particolare, durante il test sul rosso-verde al centro del campo visivo percepivo chiaramente entrambi i colori simultaneamente. L'ottico ha affermato che questo fenomeno è un problema in quanto (secondo lui) il cervello DEVE eleggere un occhio dominante. In realtà ci vedo bene e in vita mia non ho mai avuto alcun tipo di disturbo visivo.
Gli ho risposto che, dalle mie conoscenze, il fatto che la corteccia non elegga un occhio dominante potrebbe non essere necessariamente un problema, piuttosto una (rara?) particolarità . L'ottico non è d'accordo con me.
Qual è la vostra opinione in merito? Esiste una statistica che sulla distribuzione nella popolazione degli occhi dominanti destri, sinistri e indifferenti?
Grazie in anticipo e saluti.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
Prenota una visita specialistica
mi apre che un quarantenne laureato in ingegneria elettronica specializzazione biomedica e nel mio piano di studi erano inclusi numerosi esami di neuroscienze, bioimmagini, bioingegneria e, in generale, numerosi temi sulla visione naturale e artificiale
meriti una visita medica specialistica dal professionista
delle malattie degli
occhi
UN MEDICO OCULISTA
buona giornata e buon anno anche a LEI.
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Professor Marino,

la mia domanda non era evidentemente tendente ad ottenere una risposta dal punto di vista patologico per il mio caso che, come dice lei, solo un medico oculista può darmi. Nello specifico, una visita dall'oculista l'ho già effettuata e, infatti, mi aveva appunto diagnosticato la leggera presbiopia, motivo per cui avevo deciso di recarmi dall'ottico.

La mia domanda, e mi scuso se non sono stato chiaro, era rivolta alla comunità di medici che partecipano a questo Forum e intendeva chiarirmi IN GENERALE il tema dell'occhio dominante ed in particolare, come ho scritto, se esistono casi di assenza di occhio dominante senza necessariamente una patologia e, possibilmente, una distribuzione statistica sulla popolazione.

Immagino che questa risposta possa essermi data solo da
un medico oculista(quello che mi ha visitato, sfortunatamente, non è stato in grado).

Grazie ancora e buon anno.
[#3] dopo  
Dr. Luigi Marino
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2004
mio caro amico,
lei tratta l'occhio umano come una semplice macchina fotografica
mentre e' un organo meraviglioso
una "estroflessione del cervello" come sostengo spesso io.
Non ci ha fornito
ne' a mio parere, Lei ha mai eseguito
PEV
campo visivo
esame oct
che possono aiutarci a capire
perche' e quando un occhio domina sull'altro...
non ci ha fornito neanche la sua rifrazione
ne' i dati relativi
alla visita medica specialistica da lei eseguita...
E' un ragazzo intelligente e preparato
ma non possiamo aiutarla se non
ci fornisce DATI
e le assicuro
che come nostra tradizione
anche nei giorni festivi EPIFANIA
l'aiuteremo a risolvere i suoi dubbi.
ancora AUGURI
SUO DOC
[#4] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Professore,

credo Lei abbia nuovamente frainteso i miei post nei quali risulta evidente che stavo chiedendo delucidazioni da parte di un esperto del fenomeno dell'occhio dominante IN GENERALE e non nel mio caso particolare.

Comunque non importa e la ringrazio ugualmente sia del tentativo sia del "ragazzo" che ai miei 40 anni fa sempre un certo effetto.

Saluti ancora.
MM