Utente 424XXX
gentili dottori,

ho 31 anni e da quasi tre soffro di dolori testicolari, in particolare al testicolo dx. Dopo varie visite, ecografie, ecc. non mi e' stato riscontrato niente di patologico (e di questo sono contento).

Il mio medico e l'ultimo urologo/andrologo consultato mi hanno prospettato la possibilita' che queste fitte e bruciori che sento siano di origine psico-somatica. Mi e' stato detto che soffro di una ipersensibilita' testicolare che coinvolge in particolare entrambi gli epidimi, e visto che sono tre anni che vivo situazioni personali molto importanti (ahime' negative), secondo loro sto' somatizzando questi problemi nella zona genitale.

Vi e' mai capitato?? E' possibile?

Dopo anni di sofferenza fisica a causa di questo problema, mi sono informato anche tramite questo sito, e riscontro molte similitudini con problemi legati ad una eventuale prostatite, epididimite...

Come faccio a sapere se effettivamente non hoo niente di patologico?
Esiste un aiuto farmacologico che mi aiuti quanto ho questi bruciori? (a letto, se mi tocco o vengo toccato ai testicoli, un continuo pulsare..,) Non ho nessun problema di erezione, di minzione, al pene, ecc.
Ho paura che sia una epididimite trascurata o addirittura una prostatite... cosa devo fare??

L'unica cosa da segnalare e' la comparsa nel giro di due anni di due minuscole cistine epididimo sx (2.7mm) epididimo dx (2.8)... Perche???
Grazie e scusate il disturbo...

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
CARO RAGAZZO, in questi casi una diagnosi precisa la può dare solo la visita, e per tanto non posso che concordare con i colleghi,penso però che sicuramnete lei ha sofferto di prostatite, che sono state la causa delle cisti.
[#2] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2007
QUALI ESAMI DIAGNOSTICI DFARE PER APPURARE UNA PROSTATITE?
Grazie per la vostra disponibilita'.....
[#3] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
una visita è la cosa più opportuna può eseguire ma spesso risultano negativi specie se c'è stata una prostatite pregressa, esame urine, e una spermiocoltura
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
credo che prima di tutto sia necessaria la visita e poi eventualmente approfondire con esami colturali