Utente 187XXX
Buon giorno a Tutti innanzi tutto mi scuso per il disturbo che Vi arreco e approfittando di questa opportunità Vi espongo un problema che da tempo mi affligge e mi preoccupa.
Da tempo accuso formicolii pesantezza e dolore al braccio DX tanto che ultimamente la mia mano DX si è fatta nera pur essendo in poltrona o posizione di riposo.

Da una serie di analisi effettuate :
Angio RM Vasi Epiaortici RISPOSTA =
Esame eseguito con tecnica CEMRA con paziente in posizione supina e braccia iperbdotte , a livello dello spazio costoclaveare di destra si osserva una netta riduzione del segnale di flusso a livello dell'arteria succlavia e del tronco branchiocefalico in relazione a conflitto osteovascolare,responsabile della sindrome dello stretto toracico superiore.
ANGIO-RM INTRACRANICA : esame effettuato con acquisizione TOF-3D non si osservano difetti di canalizzazione RM- percepibili a carico dei tratti visualizzati di sifoni carotidei, di a. silviane, di a. cerebrali anterioriposteriori di basilare.

Ecodoppler Arterie Arti Superiori
Piccola placca isoecogena all'origine della CI ds. Non stenosi emodinamiche carotidee Vert. pervie normodirette. Buon flusso sulle succlavie e lungo gliassi arteriosidegli arti inferiori a riposo. Nella manovra di iperabduzione arti superiori si rileva una demodulazione del flusso lungo le Art. omerali e radiali bilateralmente per sospetta compressione di tali vasi. Non segni di TVP degli arti superiori.

RX Torace
negativo per lesioni pleuro parenchimali in atto.

RX Colonna Cervicale
Spondilo uncoartrosi cervicale con discopatia al passaggio C5-C6-C6-C7 scomparsa della fisiologia lardosi cervicale.

Con le sopra citate risposte, mi sono recata da un Cardiochirurgo Vascolare locale .. il quale mi prescriveva Fisioterapia specifica e che attualmente stò praticando ( con stupore dello stesso Fiosioterapista il quale mi diceva che se la causa del mio disturbo è dovuta ad una costa sovrannumeraria avrei dovuto con certezza sottopormi ad intervento chirurgico risolutivo. )

La scoperta di questo sito straordinario mi ha indotto a chiederVi un parere è ovviamente dei consigli in merito.

Rimanendo in ansiosa attesa di notizie colgo l'occasione per ringraziare anticipatamente porgedo a tutti Voi i miei piu sinceri Auguri di Buon 2011.

Grazie ancora Monica Silvestri

[#1] dopo  
Dr. Lucio Pennetti
32% attività
8% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Gentile utente,dalla descrizione della sintomatologia si evince che esiste sia la componente neurologica del problema(compressione plesso brachiale),che quella vascolare(compressione vascolare).Diverse manovre consentono al clinico di comprendere se esistono una o entrambe le problematiche.La fisioterapia non credo possa risolvere una compressione da parte di un muscolo ipertofico,di una costa cervicale sovrannumeraria o banderella fibrosa.L'importanza della sintomatologia potrebbe far prendere in considerazione la soluzione chirurgica.Per il disturbo vascolare(parlandone con il curante)penserei ad una profilassi antitrombotica che migliorando la fluidità del sangue,evita ristagni ematici durante il vasospasmo.
La saluto
[#2] dopo  
Utente 187XXX

Iscritto dal 2011
Buon giorno e Buon Anno, innanzi tutto La ringrazio per avermi risposto tempestivamente e professionalmente; vorrei precisare cosa che avevo dimenticato di descrivere nel mio messaggio... che attualmente faccio uso di CARDIOASPIRINA inoltre mi sono rivolta in un centro Fisioterapico della mia città ( Livorno ) e da pochi giorni il Fisioterapista mi sottopone a degli esercizi sperando di aver iniziato un qualcosa che mi conduca alla guarigione.

Grazie ancora di tutto.