Utente 445XXX
Salve,
vi scrivo per chiedere informazioni riguardo all'esame di urinocoltura che ho effettuato. L'esito è "presenza di rarissima flora non patogena". La punta del mio glande è leggermente arrossata e a volte quando minziono mi brucia. Può dipendere dalla presenza di questa flora? Se sì, quali sono i rimedi? Grazie mille!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
60% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
no, assolutamente.

il glande è una tessuto mucosale che può essere sede di svariate patologie dermato-venereologiche non per forza infettive.

Il miglior consiglio che le posso fornire è quello di rivolgersi con fiducia allo specialista VENEREOLOGO (l'esperto di cute e mucose genitali)

carissimi saluti.
DOTT. LAINO
SPECIALISTA DERMATOLOGO E VENEREOLOGO, ROMA

[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
no fondamentalmente l'esame che ha fatto è negativo
si faccia valutare dal dermatologo per il sintomo lamentato a livello del glande
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
impossibile mettere in relazione la flora non patogena riscontrata nelle urine con il bruciore alla minzione e l'arrossamento del glande da lei riferito. Recentemente ha subito un trauma o altro a questo livello? Ci faccia sapere.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ci mantenga informati se le fa piacere
[#5] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
impossibile mettere in relazione la flora non patogena riscontrata nelle urine con il bruciore alla minzione e l'arrossamento del glande da lei riferito. Recentemente ha subito un trauma o altro a questo livello? Ci faccia sapere.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org