Utente 188XXX
Egregio dr,
ieri mattina ho accusaton un improvviso e forte dolore al polpastrello della mano sinistra, guardandolo mi sono accorta che nella piegatura del polpastrello (se così si può dire, e mi perdoni il linguaggio poco tecnico) la zona era diventata visibilemente livida (bluastra).Il forte dolore è passato ed è rinmasto un senso di indolensimento, accompagnato da un costante formicolio. Per l'esattezza il formicolio somiglia più ad un crampo ed il dito è gelato.
Stamane mi sono svegliata con una completa assenza di tatto ed a tratti dolori
Crede sia necessario un ecodopler all'arto superiore o mi stò preoccupando inutilmente?
In anticipo ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signora,

la sintomatologia da lei descritta farebbe effettivamente pensare a un problema di natura vascolare, non neurologica.

Certamente le conviene iniziale le indagini diagnostiche in questa direzione, con un eco-color doppler dei vasi arteriosi e venosi della mano e di quel dito in particolare.

Cordiali saluti.