Utente 188XXX
Egregi dottori il quesito che voglio porvi è relativo al disagio provocato dalla mancanza di erezione attribuita allo stress. Premesso che ho sempre avuto il "problema" opposto, ovvero che ordinariamente mi basta poco per avere una erezione, ora mi trovo nella situazione opposta da circa un paio di settimane. Premetto che questa situazione si è già presentata lo scorso anno nello stesso periodo circa. Lavorativamente parlando come per molti impieghi il periodo di fine anno è quello più frenetico. L'ultimo quadrimestre è stato molto pesante sia per gli impieghi lavorativi abituali sia perchè sto cercando di avviare una attività mia. Questo mi ha portato a lavorare quasi abitualmente fino a l'una o alle due di notte con carichi di tensione nervosa piuttosto elevati. Il problema si è verificato dal giorno alla notte e vista la precedente esperienza sono quasi sicuro che sia dovuto allo stress. Lo scorso anno passato il periodo più intenso tutto è tornato alla normalità. La mia domanda sostanzialmente è quanto può durare questo periodo di disagio. Non nego che il caso precedente si è protratto per circa un mese e mezzo. Leggendo vari consulti vedo che indicativamente parlate di una/due settimane. Posso immaginare che la cosa sia soggettiva e varia da persona a persona ma mi chiedo è il caso di farmi visitare o attendere. Grazie anticipatamente per le Vostre risposte.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
il disagio perdura fino a che lei lo tollera, vale a dire è soggettivamente. personalmente consiglio di apsettare 2-4 settimane, che non è un eccessivo prima del consulto dal vivo.
[#2] dopo  
Dr. Edoardo Pescatori
44% attività
12% attualità
20% socialità
REGGIO EMILIA (RE)
Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Gentile lettore,
con i limiti del web, senza cioè poterla valutare, tutto farebbe pensare a una difficoltà temporanea su base emotiva (stress). Quanto durerà? Veramente difficile dirlo; meno se ne farà un problema, probabilmente prima passerà. Una visita andrologica forse non è strettamente necessaria, ma probabilmente può aiutare.