Utente 134XXX
salve ho 21 anni da un pò d giorni mi sento una forte sonnolenza, debolezza, capogiri, sbandamenti, insonnia, mancanza di appetito quando mangio ho la sesazione d essermi appesantito troppo anke dopo due tre forchettate.questi sintomi s sn accesi dopo u n fastidio o dolore nella zona della bocca dello stomaco e dello sterno x presunta gastrite o reflusso gastroesafageo ke cmq i dolori li ho guariti cn Lucen, il mio mdico mi ha detto ke sn un ragazzo molto emotivo e kosì mi ha prescritto un antidepressivo IL Percitale da prendere 5 gocce ogni mattina, ora le chiedo se la diagiosi è giusta e la terapia anke!!!!sn molto preoccupato!!!!grazie
[#1] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

per poter fare questo tipo di valutazione e' necessario che si rivolga ad uno psichiatra della sua zona, in modo da poter ottenere una risposta appropriata alla sua attuale preoccupazione.
A mio avviso, pero' farei anche una valutazione per escludere le cause organiche del problema fisico che lamenta.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#2] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
0% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
pare in effetti che sia necessaria una consulenza specifica presso un medico specializzato in psichiatria.
Cordialmente
[#3] dopo  
Dr. Vito Fabio Paternò
28% attività
4% attualità
16% socialità
PALERMO (PA)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2007
Gentile signore, come detto dai colleghi non esiti a contattare uno Psichiatra, ma risolva i dubbi sulla sua presunta gastrite o Esofagite da reflusso, perchè non devonno affatto essere trascurati.
La saluto.
Dott. Vito Fabio Paternò

www.cesidea.it
[#4] dopo  
Dr.ssa Ilenia Sussarellu
40% attività
0% attualità
16% socialità
CREMA (CR)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
concordo con quanto espresso dai colleghi.
E' possibile che un disturbo psicologico possa manifestasi anche con sintomi di tipo "medico" ma prima di avanzare una simile ipotesi sarebbe necessario fare tutti gli accertamenti in modo da escludere la presenza di un disturbo organico.
Ne parli apertamente con il suo medico di base.

Cordialmente

Dr. Ilenia Sussarellu

i.sussarellu@libero.it
[#5] dopo  
Dr. Daniel Bulla
48% attività
0% attualità
20% socialità
CREMA (CR)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
gentile utente,
concordo con quanto espresso dalla Dottoressa Sussarellu

Cordialmente

Daniel Bulla

dbulla@libero.it
[#6] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
salve ho fatto vari esami siaa del sangue ke della tiroide cn un valore degli ormoni leggerissimamente al di sotto della norma il resto è ok ho fatto anke un eografia x escludere problemi anke organici ma nn risulta niente inoltre ho risolto il problema del dolore d stomaco non ho più fastidi da 2 settimane dovrò fare solo un eco alla tiroide consigliato dal mio medico ed esso ha preferito nn effettuare la gastroscopia xkè ha detto ke non c'è nè più bisogno visto ke non c soffro più, xrò m sento ankora un pò debole cn qualke sbandamento e giramento d testa cmq v farò sapere al più presto i risultati dell eco alla tiroide. vorrei un vostro commeto....
[#7] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
dimenticavo ke oltre a questi sintomi mi rimane un senso di assenza d appetito e un vistoso calo del desiderio sessuale cn una certa difficoltà ad avero l'orgasmo e ad iaculare possono essere riconducibili a un stress o alla emotività?
[#8] dopo  
Dr.ssa Ilenia Sussarellu
40% attività
0% attualità
16% socialità
CREMA (CR)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile Utente,
anche i sintomi relativi alla sfera sessuale potrebbero essere riconducibili ad un disturbo dell'umore.
Sarebbe utile richiedere una consulenza Psichiatrica per verificarne la presenza ed eventualmente sistemare la terapia.

Cordialmente

Dr.ssa Ilenia Sussarellu
i.sussarellu@libero.it
[#9] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Si rivolga senza timore ad uno specialista in psichiatria.
cordiali saluti













[#10] dopo  
Utente 134XXX

Iscritto dal 2006
salve l'eco della tiroide non ha riscontrato nulla ma mi hanno consigliato di fare degli esami per gli anticorpi. inoltre prendendo ora 7 gocce di Percitale da circa 2 settimane e sto un pò meglio rispetto a prima ma a volte mi sento giù d'umore cn una specie d nodo in gola e non ho voglia di fare nulla anke senza motivo, è possibbile ke c siano ricadute durante la terapia?gli antidepressivi si prendono anke per mesi? il mi medico mi ha consigliato al momento di non intraprendere la strada dello psichiatra perkè dice ke il mio è un caso lieve ke si può risolvere con la sua terapia. chiedo dei chiarimenti.....grazie
[#11] dopo  
Dr. Francesco Saverio Ruggiero
52% attività
20% attualità
20% socialità
AVELLINO (AV)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2003
Gentile utente,

per lo psichiatra non esistono casi lievi e casi gravi, ma esistono dei pazienti che necessitano dell'aiuto specialistico.
Se Lei avesse un "lieve" problema al cuore il suo medico di famiglia la invierebbe dal cardiologo o rischierebbe personalmente solo perche' il suo disturbo e' lieve?

Innanzitutto, la variazione degli ormoni tiroidei va indagata con gli anticorpi e poi con una ulteriore valutazione endocrinologica.

Poi, il suo caso richiede attenzione, in quanto, data la sua giovane eta', il trattamento puo' essere piu' mirato e breve nel tempo, mentre l'utilizzo di farmaci aspecifici, credo prescritti dal suo medico, non fa altro che farle perdere tempo senza arrivare al nodo del problema.
Gia' nel corso dei numerosi consulti avuti ha ricevuto il consiglio di rivolgersi ad uno psichiatra, che per quanto interpretato dal Lei come una "diagnosi" di patologia, in realta' e' un modo per comunicarle la necessita' di farsi seguire da uno specialista del campo che certamente potra' aiutarla meglio di come fino ad ora e' stato fatto.
Detto questo credo di aver chiarito quale sia la strada da percorrere adesso.

Cordiali Saluti
Dr. F.S. Ruggiero

http://www.francescoruggiero.it
[#12] dopo  
Dr. Vassilis Martiadis
56% attività
8% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
spesso reca più danno il pregiudizio che si ha nel rivolgersi ad uno psichiatra che il problema di cui si soffre. Si rivolga con fiducia ad uno specialista
Cordilai saluti
[#13] dopo  
Dr.ssa Ilenia Sussarellu
40% attività
0% attualità
16% socialità
CREMA (CR)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2006
Gentile Utente
concordo pienamente con il collega Ruggiero.
Se il suo caso non è così grave significherebbe che lei non stà soffrendo abbastanza per rivolgersi ad uno specialista; le domande che mi pongo sono:
- cosa significa soffrire abbastanza? quanto deve soffrire una persona per chiedere un aiuto?
- chi può sostituirsi alla valutazione che ogni individuo fa relativamente alla propria sofferenza?
Ci pensi.

Cordialmente
Ilenia Sussarellu