Utente 188XXX
Buonasera,
sono molto preoccupata per la vita di mio padre, è in attesa di un trapianto al fegato, purtroppo il 13 dicembre è stato ricoverato in ospedale per un'infezione alle vie urinarie..Oggi i medici ci hanno informato che il valore della creatinina è alto e rischia la dialisi, questo non permetterebbe a mio padre di fare il trapianto..Volevo sapere se ci sono eventualità in cui il valore della creatinina possa diminuire e tornare alla normalità, e se l'unica terapia possibile sia quella dei diuretici..non ho molta fiducia nell'equipe medica che lo segue pertanto un vostro consiglio mi aiuterebbe molto!
GRAZIE
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
4% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2009
Scusi ma è impossibile dare un giudizio sensato senza elementi clinici solidi che derivino dalla completa conoscenza del quadro.
Mi pare strano, ad esempio, che un ricovero per infezione delle vie urinarie determini la necessità di fare dialisi.
L'insufficienza renale acuta complica frequentemente l'insufficienza epatica avanzata. A volte, purtroppo, bisogna ricorrere alla dialisi. E' anche vero che il trapianto di fegato, se indicato per la malattia epatica, può determinare un netto miglioramento della funzione renale. Purtroppo non ho esperienza dei protocolli di accesso al trapianto epatico, per cui non posso essere preciso circa la controindicazione rappresentata dalla necessità di dialisi.

Saluti