Utente 150XXX
salve,
sono un ragazzo di 22 anni, qualche mese fa ho eseguito una rmn dell'addome a causa di dolori e fitte al fianco destro, il punto preoccupante del referto lo riporto di seguito :

fegato di dimensioni regolari a contorni definiti con parenchima di segnale disomogeneo per rilievo a sese sottoglissoniana nel 5 segmento di un area di circa 15 mm, di diametro a contorni sfumati di segnale tenuamente ridotto in t1 ed elevato nelle immagini t2 . si associa in tale sede lieve retrazione del profilo epatico e modestissimo film fluido si consiglia integrazione con studio rmn con mdc (ascesso epatico?)


questo era il punto del referto che ci ha preoccupati un po, un mio chirurgo di fiducia inizialmente non ha dato molto peso alla cosa poiche per lui era impossibile un ascesso epatico pero visto che i dolori continuano mi ha fatto ripetere la rmn con mdc come mi consigliava il medico che ha firmato il referto.

di seguito riporto l'esito della rmn addome con mdc in particolari i 2 punti che ha evidentiato il mio medico di base :

1 punto
regredita al controllo attuale l'area di alterato segnale evidenziata nel parenchima epatico del 5 segmento a sede sottoglissoniana nella precedente indagine. fegato di dimensioni regolari a contorni definiti con parenchima di segnale omogeneo senza apprezzabili alterazioni focali di lesioni di tipo primitivo o secondario.

2 punto
nodulazioni linfonodali di 10-12 mm di diametro a sede mesocolica e mesenteriale


detto cio personalmente continuo a non capirci nulla e la preoccupazione sale poiche il dolore c'è sempre,devo dire che il mio medico pensa che questi dolori non sono collegati ai problemi evidenziati dal refarto ma per lui ho anche la sindrome del colon irritabile , infatti ho fatto una cura con debridat e fermenti lattici ed andava un po meglio, in 2/3 mesi sono dimagrito 10 chili poiche ho paura di mangiare qualsiasi cosa dato che appena mangio qualosa che non sia cibi bianchi mi ritorna il dolore, ad esempio in settimana ho mangiato un cioccolattino e il giorno successivo avevo il dolore, all'inizio ho pensato che forse era un mio problema psicologico mangiare e sentirmi male, quindi ieri ho provato di nuovo a mangiare cioccolato ed oggi è ritornato il dolore al fianco destro. ho fatto l'esempio della cioccolata ma non è il solo.
lunedi ho un incontro al policlinico di napoli per riuscire a vedere con il medico di trovare una soluzione, anche se l'ultima rmn con il contrasto da me riportata qui prima ancora la deve vedere nessun medico.

aspetto un vostro parere ,gentilmente se potete spiegarmi bene nel dettaglio di cosa si tratta quando si parla di quel film fluido e dei noduli linfonodali.
grazie anticipatamente

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Marco Catani
44% attività
8% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
gentile utente,

a questo suo quesito è stata data già una risposta.

cordiali saluti