Utente 116XXX
Ci sono controindicazioni? ho una piccola gobbetta sul naso e ho paura della rinoplastica. Ho saputo che posso ovviare a ciò con un iniezione di acido ialuronico, ma i risultati sarebbero temporanei e non mi pare il caso di spendere 400 euro ogni tre mesi, anche perchè non me lo posso permettere... quindi vorrei fare quello permanente, ma leggendo su internet ho letto che la sostanza iniettata è nociva e potenzialmente pericolosa, tanto che è stata vietata in molti paesi. Che ne pensate?
[#1] dopo  
Dr. Pasquale Ranieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERLIZZI (BA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
in effetti è possibile rimodellare la piramide nasale con un filler piuttosto che sottoporsi ad intervento chirurgico. Ovviamente questo vale esclusivamente per lievi difetti ed i risultati non sono paraganobili all'intervento di rinoplastica. Da quello che riferisce, l'iniezione di una sostanza riempitiva può migliorare la sua situazione. Il filler usato di solito è a base di acido ialuronico e, pertanto, riassorbibile. I tempi però sono abbastanza variabili e , comunque, di solito sono in media di sei mesi. Anche i costi sono variabili, pertanto faccia un consulto con un medico esperto della sua città e troverà la soluzione più adeguata al suo caso.
Personalmente eviterei filler definitivi per una serie di problematiche che sarebbe lungo descrivere ora.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
La ringrazio per la risposta, le chiedo un ulteriore chiarimento : leggendo su internet ho visto che un'alternativa ai filler permanenti è l'iniezione di materiale autologo. Che ne pensa?
[#3] dopo  
Dr. Pasquale Ranieri
24% attività
4% attualità
12% socialità
TERLIZZI (BA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2006
Gentile utente,
l'iniezione di tessuto autologo (lipofiller) è una possibilità per sedi diverse dal naso. Anche questa però non è definitiva ed è sicuramente molto più complesso l'impianto. Inoltre è previsto il prelievo del tessuto ( grasso sottocutaneo) da altre sedi cutanee spesso in anestesia locale oltre ad un trattamento di preparazione del grasso mediante centrifugazione. Insomma, secondo il mio personale parere, vista la piccola dose di materiale necessaria per la correzione della piramide nasale, la soluzione più ragionevole resta il filler a base di acido ialuronico.
Saluti cordiali.
[#4] dopo  
Prof. Carlo Grassi
36% attività
8% attualità
4% socialità
FIRENZE (FI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2010
I casi in cui l'iniezione di un filler può migliorare la forma del naso così da eliminare il difetto senza ricorrere ad una rinoplastica non sono molti. in questi casi è comunque bene iniziare con un filler riassorbibile e passare poi, se il risultato soddisfa, ad un filler definitivo. il migliore per tollerabilità e la idrossiapatite di calcio.
[#5] dopo  
Utente 116XXX

Iscritto dal 2009
Vi ringrazio infinitamente per le risposte