Utente 188XXX
salve, spero tanto di avere una risposta, il sintomo che sento da circa due mesi, é semplice, ma strano da spiegare, ho come una sensazione di perdita di battito cardiaco, associata ad un tuffo alla bocca dello stomaco, per intenderci come quando si prende uno spavento, e spesso necessita di fare un colpo di tosse per recuperare il respiro che sembra mi viene a mancare. Ho il sospetto che sia un effetto nervoso, ansia, ma seppur arriva in maniera irregolare un giorno si l'altro no, é pure vero che spesso arriva anche in momenti, apparentemente tranquilli, come ora dove mi trovo in assoluto relax. Quello che vorrei sapere se sono sintomi riconducibili a problemi cardiachi, anche se dall'ultimo elettrocardiogramma di un'anno fa' era tutto a posto, ho mio padre che é cardiopatico, dimenticavo io ho 41 anni spero ci siano tutti gli elementi per avere un risposta quanto più esaustiva. Grazie mille.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Quelli che lei descrive con tantA precisione sono degli episodi di extrasistolia. Spessissimo infatti i paziente tossisce in corrispondenza della pausa di compenso post extrasistolica, che corrisponde al tuffo di cui lei parla. Sono solitamente extrasistoli fastidiose sebbene assolutamente banali. Le converbbe pero' , per tranquillizzare se stessa e non me, eseguire un HOLTER CARDIACO delle 24 ore. Cordialità.
Cecchini.
www.cecchini.org
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Ringrazio infinitamente, per la tempestività della risposta!!..... Avevo questo sospetto, ma seppur di poco conto, vorrei, se non chiedo troppo, sapere se certi sintomi possono comparire in momenti particolarmente stressanti? Io tra l'altro sono un soggetto molto nervoso, e mi arrabbio in modo molto irruento al punto che spesso, mentre parlo in momenti di ira, mi sento il respiro corto, quasi mi mancasse l'aria. In pratica il mio carattere con il tempo può rovinarmi il cuore??, (mio padre anche lui era molto nervoso come me ed oggi é cardiopatico) ci puo essere un nesso oppure é un semplice caso?..... Ringrazio anticipatamente!
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Senz'altro lo stress psicologico esacerba questa sintomatologia; ne parli col suo Medico per valutare l'opportunita' di una terapia ansiolitica. Cordialita'.
Cecchini
www.cecchinicuore.org