Utente 188XXX
In seguito ad una visita cardiologica di routine (fatta dopo circa 5 anni dalla precedente) mi è stata diagnosticata un cardiopatia dilatativa Da insufficienza severa aortica da probabile bicuspidia e lieve ectasia della radice aortica, il cardiologo consigliava di ripetere l'eco insieme ed un eco transesofageo in un centro ospedaliero visto che il macchinario non era ben tarato per i pazienti obesi, confermando comunque l' indicazione alla sostituzione valvolare da eseguire al max. entro i 3-6 mesi.
Referto eco:
Severa dilatazione ed ipertofia ventricolo sinistro, atrio sinistro nella norma, ventricolo destro nella norma, Lieve ectasia della radice aortica ed insufficienza severa valvola aortica in paziente obeso; normale funzione globale del ventricolo sinistro.
Fe 56% fa 31%
Si segna terapia di 2 dilatrend al di, nifedipina ed kaverzide.

In attesa di eseguire gli esami vorrei sapere informazioni sui centri con + esperienza nella sostituzione aortica con dilataazione severa del vs, ed informazioni circa la patologia in rapporto alla vita quotidiana.
Cordiali saluti
ANDREA

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
Buongiorno. La funzione ventricolare del suo cuore è ridotta ma, nonostante la dilatazione Vsx, non è gravemente compromessa. Sotto questo punto di vista il rischio operatorio strettamente cardiochirurgico non dovrebbe essere alto. Il problema è l'obesità che predispone a complicanze polmonari ed infettive. D'altro canto, ormai, non avrebbe nemmeno senso che io le dicessi, in previsione dell'intervento, di perdere 20-30 Kg. Se anche fosse fattibile con una dieta, i tempi sarebbero troopo lunghi, soprattutto considerando che lei è cardiopatico.
I centri cardiochirurgici più vicini a Pescara sono, in prima battuta, Chieti e poi Ancona.
La vita di una persona dopo la sostituzione valvolare è sostanzialmente normale. In caso di scelta di protesi meccanica (da consigliare per la sua giovane età), dovrà assumere giornalmente la terapia anticoagulante e fare un prelievo ogni 2-3 settimane tutta la vita.
Cordiali saluti
[#2] dopo  


dal 2011
Grazie per la sua risposta dott. Bardi, ci sono esami da fare per valutare eventuali rischi di complicazioni polmonari o infettive.
Grazie
[#3] dopo  
101860

Cancellato nel 2013
E' prevista l'esecuzione di una spirometria prima dell'intervento. E' un esame che permette di capre la funzionalità polmonare. Riguardo il rischio infettivo non ci sono accertamenti preventivi.
Cordiali saluti