Utente 188XXX
Salve!
Da un paio di giorni sono apparsi dei puntini rossi sul glande, che danno un leggero prurito. Premetto che da settembre ho avuto le placche per sei volte (probabilmente ho sviluppato una restistenza agli antibiotici) e a breve dovrò fare il tampone faringeo. E' la seconda volta che questi punti rossi compaiono al termine di una cura di antibiotici (diversi). Il glande è interamente ricoperto e la volta scorsa la pelle era completamente secca (questa volta ancora non si è verificata questa situazione). Ho fatto un tampone uretrale un paio di mesi fa ma era negativo. Le ultime placche sono comparse il primo gennaio e ho terminato la cura antibiotica l'8. La notte di capodanno ho avuto un rapporto sessuale occasionale (rapporto orale dato e ricevuto non protetto e rapporto anale attivo con preservativo).

La mia domanda è: è possibile che questi punti rossi siano dovuti ad una reazione allergica agli antibiotici? Oppure è possibile che le cure antibiotiche abbiano risvegliato un qualche tipo di virus sessuale latente (tipo l'hpv)?
Ho chiamato il mio dermatologo ma l'appuntamento è tra tre settimane. Quindi ho preso un appuntamento con il medico di base, ma me l'ha dato fra tre giorni (forse i punti rossi saranno spariti, quindi non credo che potrà fare una diagnosi certa, visto che quando mi diede da fare il tampone uretrale esso si rivelò negativo).

Grazie per l'aiuto.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
crao utente, avendo lei preso l'antibiotico la diagnosi più probabile è che abbia contratto un infezione funginea ( candida) se ha dfifficoltà a reperire una visita dermatologica, ne parli almeno con il suo medico di famiglia