Utente 188XXX
Buonasera dottori, sono a chiedere un vostro gentile parere.
Ho 40 anni e soffro sin da giovane di ipertensione per problemi di minima alta (a 30 anni la pressione era 130-100). Da allora prendo karvezide 300 mg e la minima oscilla tra i 70 e i 90. Diciamo che la pressione è sottocontrollo. Saltuariamente però, e in questo periodo in particolar modo, mi sembra che i battiti cardiaci rallentino sino quasi a fermarsi e poi con un colpo forte riprendono. Questo si ripete in continuazione e ciclicamente. Ha un impatto anche sulla fase respiratoria. E' più accentuato dopo i pasti o quando mi rilasso. E' molto fastidioso e mi preoccupa. Non accuso dolori di alcun genere. Mi sembra che il problema svanisca o si attenui quando sono sotto sforzo. Ho fatto di recente un ecocardiogramma che risulta regolare. Ho fatto un elettrocardiogramma che risultava anormale ma il medico si è limitato a dirmi di ripetere il controllo tra un anno. Secondo voi potrebbe essere legato alla cura dell'ipertensione? Potrebbe essere dovuto a pressione bassa o comunque bassa per il mio metabolismo? Quanto mi devo preoccupare?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
I disturbi che lei riferisce sono verosimilmente riferibili a qualche extrasistole. Se i disturbi continuassero sarebbe opportunobgistrare un HOLTER CARDIACO delle 24 ore. Cordialità
Cecchini
www.cecchinicuore.org