Utente 180XXX
Salve, premetto che nell'argomento principale di cui sto per parlarvi ho preferito mettere altro, non sapendo cosa mettere.
Mi rivolgo a Voi perchè ne avrei bisogno, avevo bisogno di una informzione: avendo il glande arrossato volevo sapere se si tratta di infiammazione o infezione, se gentilimente mi potete spiegare in termini molto semplici le differenze di infezione e infiammazione e se posso stare tranquillo.
Il problema come può essere risolto ?
Posso risolvere con pomate, oppure ditemi Voi come posso risolvere questo problema.
Aspetto Vostre risposte.
Vi ringrazio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
salve.
l'infiammazione è un processo naturale di reazione ad un agente lesivo che può essere una infezione batterica o virale o fungina. spesso , anche, le infiammazioni riconoscono cause di tipo chimico ( per es. detergenti troppo ricchi in tensioattivi e/o rilascio di coloranti da indumenti intimi)o allergico o sono la spia di alterazioni del metabolismo.
la soluzione passa per una diagnosi e una terapia che solo dopo una visita diretta può essere individuata.
cordialmente
[#2] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dottore, la ringrazio davvero molto per avermi risposto.
Mi potrebbe dire se si tratta di infezione o infiammazione e se posso stare tranquillo!
Posso risolvere con pomate e se con pomate non è possible risolvere mi dica lei come posso risolvere.
In ogni caso è possibile guarire infiammazioni o infezioni con pomate o qualche altro modo per risolvere il problema.
Se ne necessita di qualche altra informazione per capire meglio il problema mi faccia sapere che le risponderò.
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
da qua non si fa diagnosi e non si danno terapie, solo consigli generici.
dovrà farsi vedere.
cordialmente
[#4] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dottore, nei prossimi giorni andrò a fare la visita: ora le chiedo: in ogni caso se si trattase di infiammazione o infezione non è nulla di grave ?
Si può stare tranquilli e la terapia sarà semplice ?
In attesa di Risposta
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
ehee... per ora faccio il medico, quando diventerò indovino le risponderò. dipende da cosa ha.
saluti
[#6] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Salve, Dottore La ringrazio per avermi gentilmente risposto.
Ora cerco di spiegarle il mio problema anche se un po' mi vergogno ma se voglio un migliore chiarimento e una risposta ben precisa dovrò spiegarle l'accaduto: Guardandomi bene ieri sera vedo il glande non del tutto arrossato eccetto la punta e sotto (credo sia la corona) ma non mi vorrei sbagliare, al confine sotto al glande vedo dei puntini ma non so se sia bolle.
Sicuramente, andrò a farmi vedere il prima possibile ma chiedo a lei per il momento: cosa potrebbe essere secondo lei ? La cosa è preoccupante o posso stare tranquillo ?
Gentilmente, le chiedo: sarebbe disposto darmi sua mail per spiegarle un'altra cosa che mi vergogno dire qua e che preferisco dire a Lei.
La ringrazio ancora una volta per avermi sempre risposto in maniera rapida e precisa, molto gentile.
Grazie
[#7] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
MEDICITALIA.it propone contenuti a solo scopo informativo e che in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante........

[#8] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Gentile Dottore, mi dica cosa ne pensa lei e se posso stare tranquillo: come le avevo detto l'altra sera guardandomi bene vedo il glande non del tutto arrossato a parte la punta e sotto (credo sia la corona) noto dei puntini ma non so se sia bolle.
Ora le chiedo gentilmente e poichè Le chiedo scusa per averla distrurbata, cosa potrebbe essere secondo lei ?
FUNGHI ? Se fossero i funghi si può stare tranquilli ?
Mi faccia sapere.
La ringrazio ancora una volta per avermi cortesemente risposto.
Cordialità
[#9] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Scusate ma in passato non avevo spiegato bene il problema, riapro questo post e spiego meglio il problema: ho il glande arrossato e punta, se tocco avverto un leggero bruciore e anche quando lo lavo.
Cosa strana quando urino non avverto nessun prolema, nè bruciore, nè fastidi particolari (non avverto nessun problema) e urino tranquillamente non avvertendo nessun dolore.
L'eiaculazione avviene in modo veloce e i rapporti non durano molto.
Chiedo a Voi: tutti questi problemi che ho è normale che comportino anche al pene piccolo ?
Sinceramente, sono molto preoccupato e volevo sapere da Voi di cosa si potrebbe trattare ?
A questo punto per risolvere il problema sono disposto andare a farmi una visita ma non conoscendo nessuna di Padova chiedo a Voi se potete consigliarmi un bravo Dottore e a quanto si aggirano i costi della visita sia convenzionato, sia privato (non convenzionato) anche se mi vergogno moltissimo a mostrarlo ma mi rendo conto che questo è l'unico modo per risolvere il problema.
Spero che la mia domanda possa essere accolta e sono molto preoccupato.
In attesa di Vostre risposte, porgo i miei più cordiali saluti.
[#10] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
salve.
le conviene chiedere al suo medico di base. alla ASL al massimo le chiedono un ticket di pochi euro.
cordialmente
[#11] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
La ringrazio Dr. Biagiotti per avermi scritto nuovamente, gentilmente le chiedo avendole descritto "questa volta" meglio il problema e non come in passato, la cosa è preoccupante ma guaribile, oppure tutto sotto controllo e andare farmi vedere.
Di cosa si potrebbe trattare avendole descritto questa volta meglio i miei sintomi ?
Le chiedo, il pene piccolo da cosa può dipendere e una volta essere guarito ritorna a posto ?
Sono giovane e non vorrei essere rovinato così!
Sinceramente, andare a farmi vedere ho molto timore e mi vergogno ma mi rendo conto che sia l'unica soluzione per salvaguardare il mio problema.
Andare dal mio medico di base e spiegargli questo problema e ottenere la convenzione per visita andrologica, non me la sento e mi vergognerei a dirlo anche perchè ci conosciamo da parecchi anni.
Sarei anche disposto pagare senza convenzione ma volevo sapere il prezzo.
Pertanto le chiedo cortesemente se lei opera solo nelle seguenti città: Perugia, Porto San Giorgio, Jesi, Terni e Roma oppure ha altre città ?
La ritengo un dottore in gamba e molto disponibile perchè mi aveva già risposto in passato (anche se non ero stato preciso) e anche adesso che ho ripostato la domanda.
Trovare persone come lei!
Io sono di Padova ma se vuole mi posso spostare entro tot. km se la cosa mi rientra fattibile.
Grazie

Cordiali saluti
[#12] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
La prego Dottore mi aiuti, gentilmente mi puoi elencare dei bravi Dottori a Padova che mi aiutano a risolvere questo problema che mi porto dietro da molto tempo, la prego sono ancora giovane e ho tutta una vita ancora davanti, non vorrei essere rovinato ulteriormente perchè ho tralasciato la cosa e non ci facevo caso.
Io a questo punto senza alcun timore e vergogna sono disposto andare farmi vedere e visitarmi ma sinceramente non conoscendo andrologi, non posso di certo andare a sbattare la testa al primo che mi capita e farmi vedere, pertanto le chiedevo gentilmente se conosce andrologi di Padova e Vicenza possibilmente in gamba e nel caso ci fosse qualcuno on-line mi scriva, essendo ancora giovane non mi vorrei rovinare e vorrei essere visto alquanto prima per capire il mio problema, a questo punto mi rimane di sperare di non avere nulla di preoccupante e spero che il problema si possa risolvere.
Io purtroppo da piccolo alla cosa non ci badavo nemmeno e non le davo peso ma solo ora capisco che devo fare assolutamente qualcosa per mettermi a posto e non posso più fare finta di niente, ho fatto passare troppo tempo e non posso più aspettare.
Il sesso è una cosa importante e non vorrei poter rinunciare a questo solo per colpa della mia negligenza che ho trascurato da tempo.
La prego Dottore mi risponda, ultimamente ci penso sempre e mi rimprovero ad non averci pensato prima!

Cordialmente
[#13] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Salve Dott. Biagiotti, le chiedo scusa per non essere stato preciso.
Sono stato dal medico di base ed ha notato che ho delle balanopostiti.
A breve dovrò fissare un appuntamento con l'andrologo che mi ha indicato.
Gli ho anche detto che ho difficoltà d'erezione (la cosa mi preoccupa assai vista la mia età molto giovane), pene piccolo e forse anche se non proprio sicuro difficoltà ad eiaculare.
Venerdì ho avuto un rapporto con la mia ragazza e anche la scorsa settimana, un motivo che mi ha colpito molto andare farmi vedere è stata che la mia ragazza mi ha detto di andare a farmi vedere e sperare che sia tutto a posto...io non la voglio perdere e perciò sono andato dal medico perchè la mia preoccupazione è che mi lasci e insieme stiamo bene.
Ora le chiedo Dott. Biagiotti se la cosa può essere sistemata e se tutti i problemi che ho (difficoltà eiaculare, difficoltà d'erezione e pene piccolo) siano dovute alle balanopostite oppure non c'entrano nulla con tutto questo.
Volevo sapere se posso stare tranquillo e il caso possa essere facilmente sitemato e non si tratti di nulla di grave.
Ovviamente prenoterò la visita alquanto prima ma nel frattempo volevo sapere da lei cosa possa essere.

Saluti
[#14] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
prenoti e vada alla visita.
poi se ne riparla. tranquillamente.
cordialmente
[#15] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Ok, la ringrazio Dott. Biagiotti, l'unica cosa che volevo sapere e se gentilmente mi risponde anche per essere tranquilizzato è questa: avendo balanopostite è cosa preoccupante o si può stare tranquilli e come si cura, per farle capire spero in una soluzione semplice e non mi vorrei sottoporre ad interventi chirurgici...questa è la mia più grande preoccupazione e volevo sapere se devo essere operato ma purtroppo se tocca dovrò fare così, gentilmente volevo sapere.
Inoltre, come ultima cosa volevo sapere se la conferma da parte del mio medico di base sia esatta, vedendo sulla fine del glande delle bollicine mi ha detto che si tratta di balanopostite, la sua teoria è esatta ?
Inoltre ha notato la punta del glande arrossata.

Cordialità
[#16] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno, riapro questo post perchè finalmente mi sono deciso andare a visitarmi da un bravissimo andrologo, di cui ne ho sentito parlare molto bene.
Ora la situazione è questa: il pene è perfetto e la risposta al mio problema è Balanil (acqua borica) l'unica cosa da sistemare è fare lavaggi con Balanil per uccidere i germi che ho.
Il Dottore mi ha fatto una visita velocissima da 5 minuti e non ha ritenuto che fosse necessario ecodoppler e corpi cavernosi che voleva fare appena gli avevo esposto il problema online ma bensì un semplice esame di cui non so come si chiami ma praticamente mi ha messo un gel e poi passato una macchinetta collegata allo schermo per potere vedere se c'erano problemi.
Questo esame come si chiama ed inoltre posso essere sicuro che ha ritenuto necessario fare solo questo e non approfondire con altri esami ?
Non so come dirlo ma per il momento i risultati ci sono, il glande compresa punta sono meno arrossati e non brucia più come una volta quando lo toccavo ma secondo me non è ancora del tutto apposto.
Ho appena iniziato la cura da quasi una settimana e mi rendo conto che non posso avere subito i miglioramenti ma gentilmente, vorrei chiedere a Voi, giusto per stare più tranquillo e per essere rassicurato se continuando la cura il mio glande compresa punta ritorneranno nella normalità, perfetto con tonalità rosa.
Chiedo scusa per questo ma non faccio altro che pensarci ogni giorno e ci vivo male...vorrei essere tranquilizzato.

Come ultime due cose volevo sapere perchè abbia il pene quando eretto (duro) circa 14 cm. (ritengo personalmente di avercelo piccolo)
Vorrei averlo almeno minimo 17-18 cm per dare piacere alle ragazze, mi sento in imbarazzo per questo.
Il medico mi ha consigliato per affrontare questo problema di andare da uno psicologo , non credo sia il mio un problema psicologico perchè quando mi masturbo c'è l'ho sempre 14 cm.
Vorrei avere delle delucidazioni su questo che mi turba molto ma secondo il Dottore che mi ha visitato ho molta ansia e quindi questo mi porta ad un rimpicciolimento ma come ripeto se sono da solo e provo sento che arrivo ai 14 cm. e non riesco andare oltre.
Secondo Voi, andando da un psicologo riesco avercelo oltre i 14 cm. e cosa potrei fare per avercelo oltre 14 cm. ?
Cosa devo dire allo psicologo per affrontare il problema ?


Inoltre quando mi smanetto avverto la sensazione di eiaculare presto anche se a volte impegnandomi riesco a ritardarla di qualche secondo ma si tratta di pochissimi secondi mentre se invece voglio eiaculare di mia spontanea volontà ci metto molto poco.
Io credo anche se non sono andrologo e perciò chiedo a Voi che ne sapete se tutto questo che ho appena descritto sia del tutto normale perchè secondo me non lo è e credo di soffrire di eiaculazione precoce.

Chiedo scusa nell'avermi dilungato nel testo ma ne vorrei sapere perchè sono un po' preoccupato e ci penso.

In attesa di una risposta, porgo i miei più cordiali Saluti.
[#17] dopo  
Utente 180XXX

Iscritto dal 2010
Buongiorno Gentilissimo Dott. Biagiotti e tutti gli altri Dott. che mi vorranno scrivere.
Chiedo scusa nell'essermi dilungato nel testo sopra dal quale non ho ricevuto risposta e pertanto riscrivo in maniera breve e sintetica nella speranza di una Vostra risposta.
Come ho scritto sopra, finalmente dopo tanto tempo mi sono recato da un bravissimo andrologo per una visita di controllo dal quale mi ha riscontrato dopo una visita da 5 minuti e ritenendo non fosse necessario ecodoppler e corpi cavernosi, il glande affetto da balanite o balanopostite (non ricordo esattamente) mi ha detto che il problema si risolve facendo lavaggi di acqua borica e mi ha consigliato "BALANIL".
Spiego la visita che mi ha fatto in modo possiate capire se ha interpretato in modo corretto e ha ritenuto giusto solo questo esame e non altro: mi ha messo il gel nel pene e passato una macchinetta collegata ad uno schermo e mi ha detto che è tutto ok.
Se necessario, posso dare il nominativo dell'andrologo cui mi ha visitato.
Da circa, quasi 2 settimane mi sto lavando con BALANIL e noto che ci sono dei miglioramenti sia sul glande e sulla punta ma ancora mi brucia e irrita in modo lieve e il glande non è rosa come dovrebbe essere ma leggermente arrossato, nonostante i lavaggi che ho effettuato e sto effettuando tutt'ora rimane così.
Credo ancora che il mio pene e glande non sia ancora del tutto apposto anche se meglio di una volta e l'andrologo che mi ha visitato mi ha ripetuto che è tutto ok e posso stare tranquillo.
Per questo chiedo cortesemente al Dott. Biagiotti e tutti gli altri Dott. che mi vorranno scrivere cosa posso fare e se fosse il caso andare da un andrologo per farmi visitare nuovamente.

Come ultima cosa, gentilmente volevo sapere riguardo il pene piccolo e quando eretto circa 14 cm. massimi e non oltre (ritengo personalmente di avercelo piccolo).
L'andrologo che mi ha visitato mi ha consigliato per affrontare questo problema di andare da uno psicologo esponendo il problema e una volta guarito psicologicamente il mio pene avrà altre dimensioni.
Essendo già in cura, sono stato dallo psicologo che attualmente sono in cura, ho esposto il problema e ho spiegato cosa mi ha detto l'andrologo dal quale dopo alcune domande mi ha detto che non ho nulla di tutto questo e posso restare tranquillo.

Se necessario, posso dare il nominativo della professionista che attualmente sono in cura ma considero una persona altamente in gamba perciò non ho dubbi, mi è stata consigliata dal Dott. Santonocito anch'esso iscritto nella lista "MEDICITALIA".

In attesa di una Vostra risposta, porgo i miei più cordiali saluti.