Utente 188XXX
Ho 33 anni e una lieve forma di alopecia androgentica (localizzata nella zona frontale) iniziata non più di 3 anni fa ma poco visibile al punto che solo il terzo dermatologo consultato si è accorto meno di un anno fa che qualcosa cominciava a non "funzionare" (il primo medico, emerito prof universitario, addirittura sentenziò che non c'era nessuna tendenza all'alopecia e che non ci sarebbe stata secondo lui per almeno 10 anni!!). Il medico da cui sono oggi in cura mi ha prescritto il minoxidil (oltre ad integratori,ketomousse e shampoo contro la dermatite seborroica) e ha invece escluso la finasteride, non adatta al mio caso a suo dire. Ad agosto dopo due settimane di trattamento ho dovuto interrompere l'uso del minoxidil per prurito, desquamazione e rossore. Il medico ipotizzando che la reazione fosse dovuta al caldo ha suggerito di riprovare in autunno. Tuttavia il prurito e la desquamazione sono rimasti quando ad ottobre abbiamo provato di nuovo e quando a dicembre (tentativo estremo) siamo passati ad una soluzione galenica senza glicole (da cui si ipotizzava potesse dipendere il problema). A questo punto devo pensare di essere allergico al minoxidil? Non posso più usarlo o esistono prodotti che possono ridurne gli effetti collaterali? Esistono alternative che danno risultati soddisfacenti o devo rassegnarmi a perdere i capelli?

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile paziente, se effettivamente persiste la reazione di tipo allergico con il minoxidil direi di non insistere in questo senso. Bisognerebbe però capire quali sarebbero le controindicazioni all'uso della finasteride, che per il tipo di alopecia da Lei descritta e per la sua età, sembrerebbe invece la terapia d'elezione. Quindi sarebbe opportuno venire a conoscenza delle motivazioni che hanno portato a questa esclusione terapeutica.
[#2] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore grazie per la rapidità con cui mi ha risposto. Il medico mi aveva spiegato durante la prima visita che al momento non riteneva adatta la finasteride perchè questo farmaco non avrebbe grandi effetti sulla zona frontale che è la parte dove sta iniziando il diradamento. In realtà non ha escluso di usare il farmaco più avanti e posso pensare che nella prossima visita (prevista a giorni), una volta constata l'impossibilità di usare il minoxidil, decida di passare al propecia. è vero che la finasteride non cura la calvizie della zona frontale? Devo aggiungere che l'ultima volta il dermatologo mi ha anche prescritto il sametrix sostenendo che è uno dei nuovi prodotti che cominciano "a fare concorrenza" al propecia perchè funzionano e non hanno particolari effetti collaterali (parole sue). Per completare il quadro devo dire che il medico durante la prima visita mi aveva detto che la mia è una forma di alopecia leggera che non dovrebbe perciò arrivare ad una calvizie grave. Immagino che le sue scelte siano state determinate anche da questo. Dopo sei mesi però (in cui ad eccezione di integratori, shampoo e ketomousse posso dire di non aver iniziato la cura visto che il minoxidil l'ho assunto solo per due settimane quest'estate) mi sembra che la situazione sia peggiorare (Anche se l'ultima volta il medico mi ha detto che i capelli sembravano più forti e di diametro maggiore) e mi chiedo quali cure mi prescriverà e se ad eccezione della finasteride ci siano altri prodotti efficaci.
La ringrazio da subito per la risposta
[#3] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile paziente alla luce di questi nuovi dati credo che non essendoci controindicazioni all'uso della finasteride possa quest'ultima rappresentare il nuovo approccio terapeutico che IN OGNI CASO solo il dermatologo potrà prescriverle laddove ne dovesse ravvedere la necessità. Tenga presente che sia finasteride che minoxidil sono farmaci con effetti collaterali (come tutti i farmaci)ma che al momento attuale rappresentano le scelte d'elezione nell'alopecia androgenetica mentre il Sametrix è un buon integratore.
[#4] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore la ringrazio per la risposta. Devo concludere che la finasteride dà risultati soddisfacenti anche sulla zone frontale contrariamente e quanto detto dal mio medico giusto? Facendo gli scongiuri sugli eventuali effetti collaterali (che del minoxidil ho verificato di persona) del propecia se mi verrà prescritto le chiedo infine se secondo lei è ragionevole quello che mi ha detto il medico e cioè che data la mia età e quanto osservato difficilmente la mia calvizie raggiungerà forme gravi in futuro?
Grazie di nuovo
[#5] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile paziente concordo con quanto detto dal suo medico circa l'evoluzione della sua alopecia e sull'efficacia della finasteride sul diradamento frontale ma ogni paziente reagisce in maniera differente da un altro pertanto la invito a rivolgersi con fiducia ed ottimismo al suo dermatologo. Cordiali saluti
[#6] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore la rimgrazio per la risposta. Stamani alla visita di controllo il medico mi ha prescritto la propecia (prima però devo fare delle analisi). MI sembra di capire che non c'erano grosse alternative; il ricorso ad altri rimedi come l'uso di sametrix (che mi ha tolto) e altro era l'altra strada percorribile ma certo meno efficace. Sbaglio? Non ci sono altre possibilità? Il fatto è che sono un pò spaventato per i possibili effetti collaterali (che sul minoxidil ho veriifcato di persona) e perchè mi ha detto che avendo 33 anni dovrò assumere finasteride almeno fino a 40 anni (salvo nuovi farmaci che potrebbero uscire in futuro); insomma è una cura lunga e "difficile" dal punto di vista psicologico da accettare. Posso stare tranquillo?
GRAzie ancora
[#7] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Gentile paziente inizi tranquillamente il trattamento anche perchè gli eventuali effetti collaterali sono reversibili,cioè basta interrompere il trattamento per ritornare allo stato precedente ma le posso confermare che sono piuttosto rari , è importante però rispettare i controlli dermatologici. Cordiali saluti
[#8] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Gentile dottore grazie mille per le risposte e l'incoraggiamento. I miei timori (che credo siano comuni a tutti quelli che iniziano questa cura) sono di dover purtroppo prendere un farmaco per molti anni (salvo nuovi prodotti che, chissà, potrebbero pure arrivare a breve) e di dover interrompere anche questa cura a causa degli effetti collaterali. Dato che già sono finito nella percentuale di quelli che risultano intolleranti al minoxidil (percentuale che credo sia bassa)se dovessi risultare poco "adatto" anche alla finasteride mi sarei giocato gli unici due farmaci che portano effettivi benefici contro l'alopecia. Da quello che mi sembra di capire leggendo qua e là (per quanto poco attendibile possa essere "questo qua e là") tutte le altre soluzioni (lozioni, integratori ecc..) servono a ben poco.
Grazie di nuovo
[#9] dopo  
Dr. Angelo Salvatore Ferrari
24% attività
4% attualità
12% socialità
COSENZA (CS)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2009
Non permetta ai suoi timori di prendere il sopravvento,tenga presente che non esiste farmaco senza effetti collaterali e che bisogna sempre valutare i pro ed i contro in ogni situazione; pertanto se vuole contrastare la sua alopecia androgenetica inizi il trattamento senza pensare di dover risultare "inadatto" alla terapia mentre se la sua alopecia non rappresenta un problema allora lasci perdere ma io la invito a rivolgersi sempre con fiducia al suo dermatologo perchè solo la collaborazione con lo specialista sarà in grado di approntare un completo piano terapeutico adatto al suo problema
[#10] dopo  
Utente 188XXX

Iscritto dal 2011
Grazie ancora dottore. Per me l'alopecia (almeno per ora) è un problema (o meglio lo diverrà visto che per ora i capelli ci sono, in certe zone pure abbondanti) e quindi mi lancerò in questa nuova avventura e, l'avverto, se ne avrò ancora bisogno "le romperò di nuovo le scatole". Grazie di nuovo