Utente 957XXX
Salve, ho 41 anni e soffro di lupus da circa 25.
Circa cinque anni fa ho subito un intervento per asportazione di una presunta cisti batterica al palato tramite apertura gengivale superiore a livello incisivo- canino dx. Pensando di avere risolto il problema avrei dovuto tenete i denti provvisori fino alla guarigione ma poco dopo l'intervento il palato ha cominciato a gonfiarsi e schiacciandolo fuoriusciva pus da un canale che esso aveva creato a livello dell'incisivo dx. A questo punto il dentista di allora decise di abbandonare il mio caso. Nel frattempo la malattia mi crea varie problematiche e sono costretta ad arrangiarmi come posso con la gestione del pus, che cerco di espellere più volte al giorno e faccio lavaggi continui ma quando proprio si blocca sono costretta a dosi di antibiotico. Circa quattro mesi fa sono stata costretta a rivolgermi ad un maxillo facciale per il peggioramento della situazione(come ho capito dopo doveva essermi consigliato prima)che dopo una serie di visite ha ipotizzato che il mio problema potesse essere dovuto a una fistola in posizione 11.21.
Il referto del dentascan arcata superiore dice:
sono state eseguite scansioni elicoidali con ricostruzioni assiali e para-coronali oblique con fattore di ingrandimento 1:1 per valutazione specialistica.
A livello dell'emiarcata mascellare superiore dx è apprezzabile area ovalare ipodensa a margini netti e regolari delle dimensioni massime di circa 2,5 cm. Essa ha valori densitometrici fondamentalmente bassi, un pò disomogenei per qualche piccola calcificazione contestuale, ed appare estesa all'incirca dall'incisivo centrale sino al canino.
Ora mi chiedo se possa trattarsi effettivamente di una fistola, e se lo è come devo comportarmi? Ovvero, che tipo di intervento devo prediligere e soprattutto, è rischioso considerando che la mia malattia la gestisco con dosi massicce di cortisone e azatioprina? E sarà mai risolto? Ringrazio anticipatamente, Cordiali saluti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio
48% attività
20% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2010
La fistola è solo "la porta" attraverso la quale fuoriesce il pus da una raccolta di tipo ascessuale. Il referto fa riferimento ad una lesione ossea prevalentemente radiotrasparente abbastanza estesa (da incisivo centrale a canino). Il quadro radiologico è compatibile con l'infezione che lei ha descritto. E' necessario individuare quelle che son le cause dell'infezione (è possibile che uno o più denti che han rapporti con la lesione siano necrotici e il tutto sia partito proprio da lì). Trovata la causa e formulato il giusto piano di trattamento si risolverà tutto. Non aspetti altro tempo.
Cordiali saluti