Utente 448XXX
Gentile dottore,
le sottopongo l'esito di una eco scrotale prescritta dal medico di base, in quanto sospettava un varicocele.

"Testicoli in sede, di dimensioni nei limiti di norma con contorni regolari ed ecostruttura omogenea.
Normale ecogenicità e morfologia degli epididimi.
Non idrocele.
A sinistra modico varicocele solo modicamente modificabile con la manovra di valsalva."

Poichè il modico variocele diagnosticato non mi ha dato alcun genere di problema fino ad ora, e considerato che è solo modicamente modificabile con un intervento, è opportuno che mi sottoponga ad ulteriori accertamenti e che si intervenga? Questa patologia è destinata a peggiorare nel tempo? Può incidere significativamente sulla mia fertilità?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giulio Biagiotti
48% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
CALMA....
RIFACCIA UN'ECOCOLORDOPPLER IN UNA STRUTTURA SPECIALIZZATA EPOI SE NE PARLA.
CORDIALMENTE
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2007
caro utente,
indipendentemente dall'entità del varicocele è opportuno fare uno spermiogramma perchè solo in caso di variazioni dello stesso è necessario intervenire altrimento può tenerselo senza problemi
cordiali saluti
Dott. Giuseppe Quarto
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
ha ragione il collega Quarto. Le indicazioni principali per fare un intervento di varicocelectomia sono il sintomo dolore , quando c'è, e una alterazione della qualità del liquido seminale. Esegua l'esame in una struttura qualificata che segua le indicazioni date dall'OMS e poi consulti un andrologo esperto in patologia della riproduzione umana.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
come detto due sono le indicazioni all'intervento la sintomatologia del varicocele ed eventuali alterazioni dello spermiogramma
[#5] dopo  
Dr. Daniele Masala
28% attività
4% attualità
12% socialità
POZZUOLI (NA)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2006
Caro signore dalla descrizione dell'ecografia semnbrerebbe un modesto varicocele che naturalmente deve essere confrontato col dato clinico dela visita obiettiva eseguita dal suo urologo (che mi pare di aver capito le ha detto che non ha un varicocele clinicamente apprezzabile). Se le due cose corrispondessero lei potrebbe certamente tranquillizzarsi e pensare solo a dei controlli futuri per verificare nel tempo la costanza o meno del dato clinico.
Cordiali saluti,
dott Daniele Masala.
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
il Suo medico di base ha preso una iniziativa che merita ulteriori indagini, sia ecografiche (ColorDoppler) che di laboratorio (esame del liquido seminale). Questi due passi sono categorici, ma SEMPRE E SOLO sotto la guida di un Collega Andrologo.
Non trascuri il problema. tenga presente che può non esservi una corrispondenza direttamente proporzionale fra entità del varicocele e alterazioni del liquido seminale. Il altri termini, l'equazione grande varcicoele=grave dispermia non è automatica.
Ci tenga informati
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Se desidera poi avere più informazioni scritte su questi temi può essere utile anche leggere il semplice manuale , scritto dalla dra Elisabetta Chelo , "Quando i figli non arrivano" , CIC edizioni internazionali , Roma.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
naturalmente le osservazioni riportate nella Sua mail sono legittime.
Il fatto che Lei non accusi sintomi clinici soggettivi è un dato importante, visto che proprio questo è uno dei due motivi che potrebbero portarLa al tavolo operatorio. Il comportamento nel tempo di un varicocele è quanto di più imprevedibile e bizzarro vi possa essere e nessuno francamente, a meno di una sfera magica, può fare previsioni. Quello che ineteressa in definitiva è la salvaguardia del Suo attuale stato di fertilità che potrebbe essere compromesso, ed uso il condizionale, proprio dal varicocele. Se così fosse stabilito alla diagnosi finale, l'intervento correttivo, oltre a "fotografare" la situazione allo stato attuale, consente percentuali importanti di miglioramento del quadro seminale. Insomma tutti problemi ancora da chiarire.
Ci tenga informati
Affettuosi auguri
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Caro Utente,in assenza di sintomatologia algica,concordo con la strategia di sottoporsi con serenità a controlli annuali dello spermiogramma,possibilmente eseguiti presso lo stesso laboratorio,da sottoporre all'attenzione del medico curante che saprà quando e se indirizzarLa dall'andrologo per fare il (necessario) "punto" della situazione.Cordialità
[#10] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
come le sottolineavo prima, il nocciolo del problema si sposta sullo studio del liquido seminale. Credo che in tale senso si muoverà il Collega Andrologo che Lei deve necessariamente incontrare. Non posticipi nel tempo questo opportuno controllo. Occorre fare adesso il punto della situazione per non avere brutte sorprese in futuro. In ogni caso complimenti al Suo medico di famiglia: comportamento correttissimo.
Ci faccia sapere se lo desidera l'evoluzione della cosa.
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Un ultimo consiglio: nella scelta dell'andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione umana da consultare si consulti con il suo medico di medicina generale.
Ancora un cordiale saluto

Giovanni Beretta
[#12] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
ci mantenga informati sull'evoluzione
[#13] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Ci tenga informati, naturalmente se lo desidera.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#14] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
per rispondere ancora all'ultima parte della Sua mail, Le ricordo, se ancora ce ne fosse necessità, che il fatto che Lei non accusi sintomi clinici soggettivi è un dato importante, certamente, ma non sufficiente a darle la tranquillità necessaria. Infatti il comportamento nel tempo di un varicocele è quanto di più imprevedibile ci sia e nessuno francamente può fare previsioni.
Per qualsiasi ulteriore necessità siamo a Sua disposizione.
Ancora affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO