Utente 392XXX
Buongiorno,
Vi scrivo per avere una delucidazione: ho un figlio di 26 mesi con una storia di RGE nel primo anno di vita e poi coliche addominali. Per un periodo è stata un sospetto celiaco ma ora a seguito di esami del sangue negativi e biopsia cutanea (a conferma di una diagnosi di dermatite erpetiforme da parte di un dermatologo) sempre negativa fatti lo scorso luglio io e mio marito abbiamo deciso di provare comunque a togliergli il glutine con un forte miglioramento della sua salute e del suo umore (è passato istantaneamente da risvegli drammatici ogni ora durante la notte a notti tranquillissime e quelle poche volte che si sveglia non urla più per il mal di pancia come faceva prima, la dermatite è regredita e non si è più presentata).
Il bimbo è stato allattato al seno fino a pochi giorni fa e volevo sapere se le IgA contenute nel mio latte entrano in circolo e vanno ad aggiungersi alle IgA del piccolo oppure no mascherando un'eventuale deficit di IgA.
Negli ultimi esami che risalgono al 17 luglio (il bimbo aveva appena compiuto due anni) le IgA totali erano 38 mg/dl con v.n. 20-100. Gli anticorpi per la celiachia erano tutti negativi, compresi gli antigliadina.
Grazie mille

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
20563

Cancellato nel 2010
Le IgA del latte non passano in circolo, ma proteggono le mucose superiori del piccolo. Nello stomaco poi vengono digerite anche loro, come le altre proteine.

Le IgA del siero sono quelle che il bimbo produce con i suoi mezzi, data l'eta' non c'e' carenza.