Utente 162XXX
Gentili Dottori,
sono una ragazza di 23 anni e ad Aprile 2010 ho subito un'ablazione per tachicardia nodale, in più ho un prolasso della valvola mitrale e insufficienza lieve.
Quando ho fatto l'Holter 24 ore, dopo l'ablazione, nel risultato sono risultati "episodi sopraventricolari e ventricolari". Vorrei sapere cosa si intende per questi e se sono cose che con il tempo andranno via considerato che negli holter precedenti l'ablazione non mi è mai risultato niente tranne aritmia e ritmo sinusale?
Inoltre in questa settimana ho avuto delle extrasistole più intense e più numerose dopo lunghi mesi senza queste, possono dipendere dallo stress dato che per me questo è un periodo particolare?

Di seguito le riporto l'esito dell'holter 24h svolto il 24 giugno 2010 quindi circa 2 mesi dopo l'ablazione:

Frequenza cardiaca: MEDIA 69 BPM; FC MAX 228 BPM; FC MIN 6 BMP; RR MAX 1835 MS; RR MIN 245 MS

Bradicardia: 1. DURATA TOTALE 00:00:10 (ALLE 2 DI NOTTE)

Pause: 2; (1) 07:48:44RR=18370MS; (2) 07:46:09RR = 18370MS

Battiti mancati: 10

Episodi ventricolari: BATTITI ECTOP.: ISOLATI 780 COPPIE 109 SALVE 41 TOTALE 1154, BI&TRIGEMIN.:1&0 DURATA TOTALE (1) 00:00:03; TACHICARDIA 0

Episodi sopraventricolari: BATTITI ECTOP.:ISOLATI 135 COPPIE 36 SALVE 41 TOTALE 421; BI&TRIGEMIN.:1&0 DURATA TOTALE (1) 00:00:04; TACHICARDIA 0

COMMENTI: NON ARITMIE SIGNIFICATIVE.

Cosa sono gli episodi ventricolari e sopraventricolari? è normale un risultato così dopo l'ablazione nonostante in tutti gli holter precedenti all'ablazione non risultava niente?

Scusate se mi sono dilungata ma non sapendo i risultati significativi li ho riposrtati tutti.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
L'holter mostra delle extrasistoli ventricolari e sopraventricolari di una certa entita' che pero' non hanno a che vedere con l'ablazione da lei effettuata. Data la presenza di un prolasso mitralico, ed una volta escluso come certamente sara' stato fatto, una patologia tiroidea che spesso si associa allo stesso prolasso, verosimilmente trarra' giovamento con una terapia antiaritmica che i suoi cardiologi probabilmente le prescrirranno
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#2] dopo  
Utente 162XXX

Iscritto dal 2010
grazie per la risposta. Ma sono gravi questa extrasistole? Quali conseguenze comportano? Ho fatto l' ecografia alla tiroide e il risultato è negativo.
Lei ha scritto che non dipendono dall' ablazione, e come mai prima non le avevo? Il mio cardiologo ha preso visione del risultato dell' holter ma non mi ha consigliato alcun trattamento farmacologico, lo dovrei richiedere io?