Utente 172XXX
Buon Giorno
Sono un uomo di 32 anni e dal primo rapporto sessuale avuto in giovane età ho capito di soffrire di EP.
Ora navigando in rete ho trovato molti forum dove si parla della dapoxetina come cura efficace al problema.
Vorrei sapere se sono farmaci sicuri e quali sono le controindicazioni e se tutti possono assumerlo a prescindere da altre patologie differenti.
Ho letto di un farmaco chiamato priligy.
C'e qualcosa da sapere su questo farmaco?
Grazie per l attenzione
Diego

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Dapoxetina e Priligy sono la stessa cosa .

Se desidera poi avere più informazioni dettagliate su questa terapia e questa frequente disfunzione sessuale le consiglio di consultare, se non ancora fatto, anche l’articolo pubblicato sul nostro sito e visibile all'indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/andrologia/210-dapoxetina-nuovo-farmaco-trattamento-eiaculazione-precoce.html

poi, se non ancora soddisfatto, anche i link:

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/165/Eiaculazione-precoce-inibitori-della-Ricaptazione-della-Serotonina-Dapoxetina ,

http://www.medicitalia.it/giovanniberetta/news/282/Eiaculazione-precoce-nuova-prospettiva-terapeutica .

Un cordiale saluto.
[#2] dopo  
Dr.ssa Valeria Randone
60% attività
20% attualità
20% socialità
CATANIA (CT)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2010
Gentile Utente,
mi associo al Dr.Beretta nella risposta.
Le letture online e le auto prescrizioni, non sono affatto risolutive oltre che pericolose.
L'eiaculazione precoce, è una disfunzione sessuale della fase dell'orgasmo e va diagnosticata dall'andrologo, a seguito di visita specialistica, poi la terapia si stabilisce di conseguenza.
Vi sono svariati tipi di e.p., anteportas, intrapostas( fuori o dentro l'ambiente vaginale), primaria, secondaria, assoluta, situazionale.
Sarebbe opportuno conoscere lo IELT( tempo di latenza eiaculatoria intravaginale) e le emozioni associate alla sfera della sessualità e della sua dimensione di coppia.
L'approccio terapeutico, potrebbe essere:
counseling psico-sessuologico, psicoterapia, terapia di coppia ad orientamento sessuologico, trattamento integrato( farmacoterapia e terapia mansionale), farmaco on de mand( cioè al bisogno).
Ottimale sarebbe però un lavoro calibrato alla sua storia di vita e sessuale, adatto alla sua storia clinica ed alla sua coppia.
Una “diagnosi non completa” ed una terapia che non affronti le cause nella loro globalità, possono costituire nel tempo, un fattore di mantenimento del disturbo nel tempo, anziché la risoluzione della disfunzione.
Cari saluti
[#3] dopo  
Dr. Diego D'Agostino
24% attività
0% attualità
12% socialità
TREVISO (TV)
Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Egr.lettore,
l'eiaculazione precoce e' la piu' frequente causa di consulto andrologico e va' risolta perche' nel tempo puo' rovinare la vita di coppia.Puo' essere primitiva(cioe' da sempre presente)o secondaria a fattori irritativi.Va' pertanto diagnosticata la causa e dopo si pensa alla terapia;si puo' dare una terapia medica ma personalmente credo sia meglio sviluppare un progressivo autocontrollo con apposita tecnica di coppia,con risultati piu' definitivi e non farmacodipendenti.