Utente 788XXX
Buongiorno. Mio padre ha 74 anni , nel 1998 è stato sottoposto a by-pass della IVA, con impianto di mammaria sinistra,e della CX con vena safena autologa (ponte poi riscontrato occluso e non apribile con angioplastica, in quanto calcificato tanto il ponte che la CX). Nel 2004 è stato sottoposto ad angioplastica dell'arteria CD 1° tronco. Regolarmente sotto controllo e sotto terapia, l'ultimo ecocardigramma ha il seguente esito: "Normali dimensioni cavietarie con modesta ipertrofia parietale del ventricolo sx e funziona sistolica conservata 58%. Fibrosclerosi valvolare aortica e stenosi moderata gradiente max 64 e media 38/39 MMHG con lieve insufficenza. Ridotta compliance diastolica del ventricolo sx lieve insufficienza mitralica e tricuspidalica".
Alcuni gli consigliano in seguito nuovo intervento chirurgico.

Volevo sapere se con la metodologia del Rotablator (Aterectomia rotazionale) sarebbe possibile intervenire, e se gentilmente siete in grado di indicarmi i centri cardiochirurgici italiani che utilizzano tale metodica, a cui sottoporre il problema. Noi viviamo tra Marche e Veneto, per semplicità logistica, ma non avremmo problemi a spostarci in altre regioni Italiane.

Saluto cordialmente e ringrazio anticipatamente.

Marco

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Il problema mi pare essere maggiormente quello della valvola aortica che e' attualmente stenotica.
Il rotablator non ha alcuna indicazione.
Deve rivolgersi ad un cardiochirurgo per valutare l'indicazione alla sostituzione eventualmente associata a qualche bypass coronarico nella stessa seduta.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
La ringrazio per la risposta, in effetti capisco che la priorità non è la calcificazione sul ponte CX.

Un' ultima richiesta, può indicarmi un centro cardiochirurgico in Veneto ?

Saluti

Marco
[#3] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività
8% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2004
Mestre, Padova, Vicenza, ...
Tutti ottimi
[#4] dopo  
Utente 788XXX

Iscritto dal 2008
Grazie

Marco