Utente 189XXX
Buongiorno dottore,
l'altro giorno ho tentato con insistenza per esperimento di verificare il riflesso seno-carotideo senza alcuna conseguenza. Solo 24 ore dopo ho cominciato a sentire dolore in zona a dx(affianco al pomo d'adamo e sotto la mandibola) abbastanza leggero ma che come una fitta si fa molto più intenso quando mi piego come per raccogliere qualcosa, quando giro il capo e quando lo muovo per farmi la barba e quando faccio degli sforzi come per andare di corpo. Per qualche ora ho avuto male anche dietro l'orecchio. Il mio medico altre 24 ore dopo mi visita tastandomi e dice che non ho niente e non mi devo preoccupare. Oggi dopo 3 giorni (dall'inizio del dolore) mi fa ancora male ora in modo più continuo, anche quando deglutisco o do dei colpi di tosse.
Ho letto una rubrica minforma sui traumi della carotide che non mi ha rassicurato molto...Non ho altri sintomi apparenti ma vorrei sapere se posso stare tranquillo visto questo dolore, se ha senso temere qualcosa o magari farmi un qualche esame a pagamento, se devo pensare che rotture di vasi ora siano più probabili, magari durante lo sport.
Aggiungo per completezza che giorni prima delle "manipolazioni" avevo dei leggeri giramenti di testa tipo da rigidità del collo, quindi se mi venissero di nuovo non saprei se correlarli alla nuova situazione o meno.
La ringrazio per la sua disponibilità.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Ferrari Ruffino
24% attività
0% attualità
8% socialità
MESTRE (VE)
Rank MI+ 32
Iscritto dal 2007
gentile utente
come prima cosa mi sentirei di chiederle per quale motivo ha dato inizio a questa sorta di esperimento "casalingo"....comunque apparte questo, oltre ad invitarla ad evitare manovre che sono di pertinenza medica escludo che vi possano essere rotture del vaso in quanto una rottura della carotide ha un evoluzione molto veloce ed oltretutto non è poi così semplice provocarla .
escludere qualsiasi tipo di provblema è comunque abbastanza sempice!...anche se penso che i fastidi che lei accusa non abbiano altra eziologia un veloce ecocolordoppler dei TSA potrà farle riposare sonni tranquilli

cordiali saluti
[#2] dopo  
189145

dal 2017
La ringrazio per la risposta,
l'esperimento era appunto per curiosità (insana), chiaro che non lo farò più.
Il mio timore di rotture è che avevo sentito di uno che in seguito a manipolazioni chiropratiche aveva avuto un versamento dalla carotide quasi asintomatico.
In più il giorno dopo che ho scritto ho avuto un formicolio alla mascella dalla stessa parte e un senso di debolezza alla gamba opposta, che mi ha fatto temere un ictus o simili, a cui si è aggiunto forte bruciore ma non all'esterno del collo bensì all'interno alla gola.La sera avevo la febbre e ho tuttora l'influenza, quindi credo che la debolezza fosse quello e non un ictus.
Il mio timore è una rottura futura per un danno che è asintomatico nell'immediato.
Tornerò dal mio medico è chiederò un ecodoppler ai tronchi sovraortici.
La ringrazio ancora.
Cordiali saluti.