Utente 189XXX
Ciao a tutti, ho 27 anni e sono della provincia di Bari. Da un mese circa, diciamo il 5 dicembre, mi son accorto di avere una disfunzione erettile, con mancanza di desiderio sessuale. Dopo una settimana mi sono apparsi dei fortissimi dolori a entrambi i testicoli, soprattutto il sinistro, che si diffondevano lungo l'asta, a tratti. In seguito a questo evento, e leggendo sui vari siti il consiglio di rivolgersi a uno specialista, ho fissato un appuntamento da un urologo, che mi ha prescritto le analisi. Dal referto delle analisi si sono evidenziati i seguenti valori: Testosterone libero: 15,00 pg/ml; TSH: 0,55 uu/ml Prolattina: 12,35 ng/ml Testosterone: 7,99 ng/ml In sede di secondo appuntamento lo stesso urologo mi ha effettuato l'ecodopler con iniezione, che ha escluso fughe venose. L'urologo mi ha prescritto a questo punto: TESTOVIRON, 1 fiala ogni 15 giorni per 4 mesi, e il cialis in dose da 5 mm, oltre a NOROXIN. Andato dal medico curante, si è rifiutato di prescrivermi il TESTOVIRON, dicendo che i valori del testosterone libero sono accettabili e che la cura avrebbe inibito il corpo. Tra l'altro mi dà il cialis e dice che probabilmente il tutto passerà da solo. Ovviamente, scontento di tale "diagnosi" medica, mi sono rivolto a un endocrinologo per cercare di capire maggiori informazioni e ieri ho ottenuto questo consulto. L'endocrinologo, molto bravo e avendomi fatto una visita accurata ha responso: sono un giovane con una salute molto forte che esclude qualsiasi problema andrologico; la scomparsa del desiderio può essere normale, bensì i valori del testosterone libero siano medio-bassi, ma inattendibili. In sostanza mi rimane il problema e non so come curarlo.. Premetto che ho deciso anche di seguire la strada psicologica, anche per un supporto in questo momento difficile. Dovrei avere a breve l'appuntamento. Tornando ai miei sintomi in sintesi dopo un mese: i dolori son quasi scomparsi del tutto, in concomitanza con l'assunzione del Noxirin; rarissimamente ho le erezioni mattutine al quale darei un voto 6/10 per intenderci (dall'ecodopler con iniezione ho avuto una erezione con voto 9,5/10); mancanza del desiderio. Detto questo un ultimo appunto: sono fidanzato da 5 anni; con la mia ragazza il desiderio è scomparso, ma anche nei confronti di altre donne. In situazioni di forte stimolazione mentale, ad esempio situazione trasgressiva o fantasiosa, ho una erezione con voto 8,5/10. Trovare un andrologo nella mia provincia e forse nella mia regione è una impresa ardua. Scusandomi per essermi dilungato, CHIEDO se sapete indicarmi a chi rivolgermi.. Mi dicono che sono andrologicamente sano e nessuno si prende cura di questo problema, nonostante la buona volontà della ricerca di uno specialista.. sono disposto a spostarmi di qualche km, o a un consulto informatico/telefonico, ovviamente sotto compenso, pur di avere una diagnosi piu corretta, o almeno al soddisfazione di aver conosciuto qualcuno che mi ha provato a curare realmente.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,azzeri le Sue conoscenze e segua le indicazioni di un esperto andrologo che a Bari certo non manca.Ritengo che un mese sia un lasso di tempo troppo breve per estrapolare una diagnosi andrologica e,soprattutto,i valori di testosterone libero non sono indicativi per problemi legati ai reagenti.Consulti il sito della Società italiana di andrologia (www.andrologiaitaliana.it).Cordialità.