Utente 155XXX
Mio padre, (59 anni, alto 1.65 per circa 93 kg) da sempre restio a controlli medici e dal tenere un tenore di vita non proprio regolare (fumatore incallito fino al 99 e tuttora abituato a bere vino ai pasti e come aperitivo), durante le feste natalizie ha sofferto di un improvviso gonfiore con un arrossamento della gamba sinistra dal piede fino sopra il ginocchio. (gli era già successo in forma più lieve circa un’anno fa). Il medico condotto ha prescritto anti infiammatori e accertamenti.
Il referto dell’analisi del sangue è il seguente: leucociti 8.22; eritrociti 4.19; emoglobina 13.2; ematocrito 38.9; MCV 92.9; MCH 31.5; MCHC 33.9; RDW 11.8; granulociti neutrofili 48; Eosinofili 2; Basofili 1; Linfociti 41; Monoliti 8; piastrine 400; MPV 7.55; PCT 0.283; PDW 17.3; Glicemia 105; azotemia 41; Creatininemia 0.9; Uricemia 5.8;
Colesterolo totale 147; Trigliceridi 121; HDL 49 LDL 73.8; Indice di rischio 3; Bilirubina totale 0.64; Bilirubina diretta 0.18; Bilirubina indiretta 0.46; GOT/AST 16; GPT/ALT 145; Gamma GT 64; Ves 34 Proteina C reattiva 1.8; PSA Tot 0.31; PSA free 0.06; rapporto free/tot 19.4;
Elettroforesi Sieroproteine Albumina 53.1% - 3.40 g/l; Alfa1 6.1% - 0.39 g/l; Alfa2 14.2% - 0.91 g/l; Beta1 5.7 – 0.36 g/l; beta2 6.8% - 0.44 g/l ; Gamma 14.1 – 0.90 g/l; rapporto A/G 1.13; proteine tot. 6.4;
Ecotomografia addome sup.: Fegato modicamente aumentato di volume, lievemente steatosico, privo di lesioni focali macroscopiche. Colecisti distesa, alitiasica ed a pareti regolari. Vie biliari non dilatate; pancreas incompletamente visualizzato, apparentemente nella norma. Reni e milza nei limiti. Aorta addominale non dilatata; Non ascite.
Caviglia sx: Non immagini di alterazioni strutturali a carico del tendine achilleo sx. e controlaterale e dei tendini tibiali e peroneali di sx. in particolare tibiale ant. , estensore dell’alluce e estensore delle dita nella norma. Non evidente versamento articolare. Non grossolane immagini patologiche in corrispondenza dei legamenti tibio astragalici e peroneo astragalici. Modesto edema diffuso del sottocute. Ci è stata consigliata una visita da un gastroenterologo. Non essendo evidente la causa di questo malessere, cosa potete consigliare? Ringrazio dei preziosi consigli e mi scuso per la lunghezza del quesito.
[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
al di là della condotta alimentare e stile di vita, che andrebbe corretto ( difficile ovviamente, ma non impossibile),abbiamo un edema ad un arto ( insuficienza venosa,flebite,linfedema,linfangite?). Ovviamente, con i limiti di un consulto on line, posso dire solo che sarebbe utile un ecocolor doppler degli arti inferiori ed un'ecografia dei linfonodi afferenti all'arto interessato.
Rimango a sua disposizione. Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottore, la ringrazio del prezioso consiglio.
Questa settimana andrà a fare, credo, un'ecografia a carico (credo si dica così) come gli è stato indicato dal nostro medico di famiglia. Sarà mia cura proporre l'idea dell'ecocolor doppler degli arti inferiori ed un'ecografia dei linfonodi afferenti all'arto interessato come ci ha consigliato. A mio parere è impossibile trovare una cura se non si capisce quale sia la causa.
[#3] dopo  
Utente 155XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dottore, la ringrazio del prezioso consiglio.
Questa settimana andrà a fare, credo, un'ecografia a carico (credo si dica così) come gli è stato indicato dal nostro medico di famiglia. Sarà mia cura proporre l'idea dell'ecocolor doppler degli arti inferiori ed un'ecografia dei linfonodi afferenti all'arto interessato come ci ha consigliato. A mio parere è impossibile trovare una cura se non si capisce quale sia la causa.
[#4] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,certo, non è possibile iniziare alcuna terapia senza un riscontro oggettivo diagnostico.
Rimango a sua disposizione.
Le porgo cordiali saluti.