Utente 189XXX
Salve, ho già chiesto e ricevuto risposta in riguardo al mio problema, (dilatazione aorta ascendente), ora nei limniti del possibile, vorrei chiederle nella ipotesi di un intervento chirurgico, la durata dell'intervento, i rischi (cioè come ho detto in precedenza,c'è la posiibilità di veder crescere le margherite dalla parte opposta? come vede la stò prendendo dalla parte dello scherzo, rendendomi conto però che la cosa è molto seria) la degenza, il recupero alle normali attività, io sono Geometra lavoro nel campo edile, però sono il tipo che non stò con le mani in mano, cioè mi piace partecipare anche manualmente alle attività operative, in poche parole (sempre nell'ipotesi di un intervento chirurgico), potrò tornare ad espletare tutte quelle attività svolte in passato, sport, lavoro, vita privata, ecct.
Con questo ringraziandola anticipatamente la saluto cordialmente,e sempre se non disturbo le farò sapere gli sviluppi.

Con questo io la saluto
[#2] dopo  
Dr. Guglielmo Mario Actis Dato
44% attività +44
8% attualità +8
20% socialità +20
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2004
Gentile signore, se i suoi parametri sono corretti ovvero 48 anni, 110 kg e 180 cm le consiglio prima di affrontare la chirurgia di fare una drastica dieta.
L'intervento chirurgico di sostituzione della aorta ascendente (ammesso che sia isolato solo alla aorta e non anche alla valvola) ha un rischio operatorio relativamente basso: 3-5% di morte a 0-30 giorni.
Questo e' evidentemente in relazione anche alle condizioni fisiche al momento dell'intervento. Essere fumatori attivi, diabetici, ipertesi, obesi, etc. comporta un aumento dei rischi per le complicanze che anche eseguito perfettamente l'intervento chirurgico, ne possono derivare.
E' come per un atleta che deve fare le olimpiadi pensare di andare alle gare senza avere fatto allenamento!
Non conosco la sua storia clinica relativamente alla aorta, ma le consiglio di pedere almeno 10-15 Kg prima di affrontarlo per rendere il decorso postoperatorio piu' rapido e agevole!

cordialmente