Utente 189XXX
salve,sono una ragazza di 22 anni da circa un anno ho scoperto di avere un timoma di 2cm che tengo sotto controllo con angio tac ogni 6 mesi e non presenta modificazioni.Il mio stato fisico però è peggiorato,accuso infatti debolezza muscolare agli arti.Ho fatto il dosaggio degli anticorpi antirecettore dell'acetilcolina e gli anti musk perchè tutto fa pensare di essere affetta da miastenia gravis,ma ancora attendo i risultati.La mia domanda è:in caso di timoma la probabilità di avere la MG è più altà?Inoltre..in caso di asportazione del timoma è necessario intervenire attraverso sternotomia o tecniche mininvasive sono ugualmente consigliate?grazie.
[#1] dopo  
Dr. Francesco Inzirillo
36% attività
0% attualità
12% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 48
Iscritto dal 2008
Gentile utente.
Molto spesso (nel 25-30% dei casi) la miastenia gravis è associata al timoma per un problema di reazioni crociate autoimmunitarie, che si verificano nel timo per cui alcune molecole muscolari (recettori colinergici) vengono presi d'attacco.
In tali casi l'asportazione del timo può portare a scomparsa della miastenia o comunque a notevole miglioramento.
Per ciò che riguarda la tecnica chirurgica, l'approccio per via sternotomico è oramai vecchio a meno di casi veramente particolari.
Si può procedere facilmente per via mininvasiva.
Nel centro in cui lavoro, per via mininvasiva, abbiamo asportato anche ghiandole di dimensioni importanti.