Utente 189XXX
Salve a tutti.
Circa 2 mesi fa ho fatto la PRK, precisamente il 20 novembre 2010.
Mi mancavano circa -10 al destro e -7 al sinistro di miopia, e circa -2 ad occhio di astigmatismo (ero messo piuttosto male insomma..).
Al termine dell'operazione il mio oculista, molto fiducioso, mi ha detto che molto probabilmente è riuscito ad eliminare tutto il difetto (la mia cornea, quindi. si presentava abbastanza spessa).

Durante i controlli successivi ero davvero soddisfatto, riuscivo addirittura a leggere la riga dei 13/10 sul tabellone, con piccolissimi errori.

La terapia è la solita, ad oggi sto usando Timogel appena sveglio (per colpa della pressione dell'occhio destro) e Flumentol 3 volte al giorno. Le lacrime artificiali le ho usate solo le prime settimane.

Da circa una settimana ho cominciato a preoccuparmi, perchè ho avuto un brusco calo della vista soprattutto all'occhio destro. Può essere per colpa della pressione? Può essere dovuto al fatto che, per lavoro, sono sempre al pc e nel periodo di recupero ha influito? O per la cicatrizzazione?

Ho fatto l'ultimo controllo il 9 Gennaio, ed entrambi gli occhi erano ok.

Grazie mille per i vostri consigli
[#1] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Prenota una visita specialistica
Caro utente,

Forse c'è stata una leggera incomprensione con il Suo oculista. A nostro avviso, dopo la prk, le lacrime artificiali vanno utilizzate per un periodo ben più lungo di due settimane..! Ne riprenda l'utilizzo, se ne gioverà anche la Sua vista.

Buona serata!
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Grazie mille Dottore per la sua celere risposta.

Le cito le parole del mio oculista: "Se senti l'occhio secco o la necessità di usare le lacrime artificiali per altri motivi, usale, altrimenti puoi anche farne a meno".

Solo per questo motivo le ho usate per le prime due settimane post operatorie, quando sentivo l'occhio molto secco

Grazie ancora
[#3] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Caro utente,

Con l'intervento di "fotoablazione" mediante il laser ad eccimeri, vengono distrutte anche le terminazioni nervose del trigemino, che sono fondamentali per creare la sensazione di secchezza oculare. A causa di questo fenomeno, il paziente può non accorgersi che l'occhio si sta seccando, ma la cornea ne risente, perdendo la trasparenza e la regolarità della propria superficie. Quindi, a mio avviso, anche se Lei non sente l'occhio secco, è importante che instilli frequentemente le lacrime artificiali e, se può, cerchi di bere molta acqua.

Buonasera!
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Grazie tante dottore.

Per quanto riguarda l'acqua ne bevo molta già di mio..
Domani andrò a comprare le lacrime, magari questo difetto può essere proprio per uno dei motivi che lei mi dice.

Grazie ancora
[#5] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Mi scusi ancora una volta dottore,
se posso chiederle: le terminazioni nervose del trigemino, distrutte con l'operazione, si riformano? Se si in quanto tempo?

Grazie mille
[#6] dopo  
Dr. Antonio Pascotto
52% attività
12% attualità
20% socialità
CASERTA (CE)
Rank MI+ 84
Iscritto dal 2001
Certo che si riformano!

La ricrescita avviene regolarmente nell'arco di qualche mese dopo l'intervento.

Saluti!