Utente 178XXX
Buongiorno, il mio problema è che non ho mai voglia di avere rapporti con mio marito.
Ho partorito 2 anni e l'espulsione è stata molto lunga e difficoltosa. Ho subito un episiotomia e ora sento dolori durante il rapporto. La mia ginecologa ha detto che si è formata una fibrosi e che per alleviare i dolori dovrei utilizzare un gel.
Io non so se è per questo problema, se è perché a casa ci sono sempre 2000 cose da fare (lavare, stirare, far da mangiare, curare il bambino, pulire la casa), se è perché, lavorando 8 ore, sono sempre di corsa e sempre stanca... fatto sta che quando riusciamo ad essere soli io e mio marito a me viene l'ansia perché so che lui vorrebbe fare l'amore con me, perché gli manco sotto quell'aspetto, ma io no.
A mio marito voglio un mondo di bene, questo non si discute. Ne abbiamo anche parlato di questo mio problema e lui ha cercato di venirmi incontro, ma ormai non so neanche più quanto tempo è passato dall'ultimo rapporto...
Volevo rivolgermi a uno psicologo o psichiatra (non so neanche la differenza), ma allo stesso tempo ho paura che mi diano dei medicinali. Quindi vorrei vedere se riesco a risolvere la cosa con metodi naturali.
Ho preso per un mese la papaya fermentata (Immun'Age) e devo dire che dal putno di vista della stanchezza ho risolto, ma di certo non mi ha aiutato a lasciarmi andare in altri campi.
Ho letto quindi un po' di cose sui Fiori di Bach e mi chiedevo se c'era qualcosa che fa al caso mio.
Ho letto che c'è "ROCK WATER - Aqua petra", ma non so se può andar bene al mio caso. Non so neanche cosa può andar bene, se gocce o granuli e in quali dosi.
C'è qualcuno che può darmi una mano?
Grazie.
[#1] dopo  
Dr. Alessandro Scuotto
56% attività
16% attualità
20% socialità
COMO (CO)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Gentile signore,
la situazione esposta coinvolge diversi aspetti, tra i quali quello relazionale ha un ruolo piuttosto importante.
La possibilità di soluzione non è demandabile alla semplice assunzione di un rimedio autoprescritto (naturale o sintetico), ma richiede una gestione di più ampia visione.
Le consiglio di rivolgersi ad uno psicologo competente in sessuologia per affrontare il problema. Non potrà darle farmaci - se è questo che teme - poiché la prescrizione di farmaci può farla solo il medico (lo psichiatra è un medico), ma se dovesse ravvisare la necessità di una terapia farmacologica, potrebbe indirizzarla successivamente ad uno psichiatra.
Cordiali saluti.