Utente 150XXX
Buongiorno,
a novembre 2010, ho subito una lesione al tendine estensore dell anulare sx( facendo un banale movimento ). Ho mantenuto per 40 giorni il dito in iperestensione con apposito supporto di metallo.
Alla rimozione tutto sembrava a posto e ho iniziato a mobilizzare il dito come da indicazioni.
A distanza di ormai un anno, noto che da alcuni mesi la terza falange e' rivolta verso l alto e la flessione di tale falange e' praticamente inesistente, oltre a cio' noto che l estensione del dito a livello dell articolazione tra prima e seconda falange e' piuttosto " legnosa" , poco fluida. A volte resta un po' piegato e devo sforzarmi per estenderlo..Secondo voi a cosa potrebbe essere dovuta tale situazione ?Avete suggerimenti per poter recuperare la normale attivita del dito o mi devo abituare a tale situazione ?
grazie e Cordiali saluti

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Leccese
36% attività
20% attualità
16% socialità
TRANI (BT)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2008
Gentile Signore,

non vedo una relazione stretta tra il vecchio episodio, che si era risolto brillantemente da quanto leggo, e il nuovo problema.

Infatti, queste lesioni dell'estensore, se non si risolvono con la stecchina o con l'intervento chirurgico, danno problemi da sùbito, non dopo due mesi.

Credo sia indispensabile che si faccia vedere dallo specialista, perchè solo una visita diretta potrebbe togliere i dubbi: potrebbe trattarsi di un problema dei tendini flessori, paradossalmente, che riducendo lo scivolamento normale, rendono più difficile l'azione dei tendini estensori.

Ma è solo un'ipotesi.

Cordiali saluti.