Utente 111XXX
Gentili Dottori,

sono un ragazzo di 30 anni ed avrei alcuni quesiti in merito agli antiandrogeni topici e al saw palmetto. Premettendo che il mio andrologo ha detto che nessuna delle due può dare effettivi problemi in relazione all'erezione, volevo sapere la vostra opinione su entrambi i prodotti (usati per la cura dell'alopecia androgenetica).

Inoltre volevo avere un vostro parere anche in merito a questo fatto: nel corso dell'anno ho avuto episodi dove l'erezione mi si è indebolita..ovviamente spesso dopo aver visto l'erezione indebolirsi la perdevo totalmente ma perchè ovviamente mi focalizzavo molto sul problema..mai avuto grandi problemi nell'ottenerla (alcune volta mi basta pensare soltanto a determinate cose per sentirla iniziare).

Premetto che ero andato dall'andrologo perchè mi ero un po preoccupato perchè non notavo con frequenza più l'erezione mattutine e avevo fatto esami del sangue: tutto generalmente in regola se non il testosterone (libero e non) e la prolattina nella norma. In cambio era venuta fuori una problematica di azospermia (ma questo è un altro problema che non dovrebbe avere riflessi sull'erezione). L'andrologo mi aveva fatto anche un dopler ai testicoli e al pene per vederne dimensioni e flusso sanguigno; anche qui tutto ok se non i testicoli un po piccoli (a sua detta causa di operazione tardiva per sistemare un problema di criptorchidismo). Il mio andrologo ha sempre detto di non preoccuparmi e che non avevo niente di "fisico" ma secondo voi una situazione di stress (anche in assenza di prolattina alta) può avere comunque effetto sull'erezione?Inoltre è possibile che ci sia anche una componente psicologia nelle piccole defiance avute?

Premetto che questa estate dormendo tanto ed essendo in vacanza ho avuto ottime erezioni, spesso anche di mattina (è anche vero che ho preso un integratore a base di macca ma credo che anche il riposo e l'assenza di stress abbia la sua parte!)


Grazie

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Caro signore,
sarò stringato: d' accordo col collega. Ha sentito uno psicologo?
[#2] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
No Dottore,

ancora no ma volevo escludere che il minox + antiandrogeni e/o il saw palmetto che utilizzo in coppia per un principio di AGA non potessero intereferire.

Comunque essendo il fenomeno estremamente variabile e che si acutizza in determinati momenti credo che, come dice lei, sia più legato ad una questione psicologica.

Posso chiedere quando un'ecografia con il pene in erezione (sotto effetto di vasodilatatori) oppure il rigiscan (lo strumento per misurare l'erezioni notturne) risulta necessario?

Mole grazie
[#3] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Il riscan si usicchia, meglio ecodoppler. Li dipende dall' orientamento: secondo letteratura sotto i 30 anni in assenza di fattori di rischio eciodoppler è superfluo, ma in alcuni casi è meglio farlo per convincere della negatività delle cose alcuni pazienti affezionati a cause organiche
[#4] dopo  
Utente 111XXX

Iscritto dal 2009
Io credo di non aver niente perchè oltre questa primavera quando ero andato dall'andrologo mi aveva rassicurato e dopo un po (come dicevo estate senza stress ne lavoro) sono riuscito ad avere ottimi rapporti con la mia partner.

Ora si ripresenta qualche volta (magari quando il secondo rapporto è ravvicinato) ma devo anche ammettere che stiamo attraversando un periodo di difficoltà di coppia.

Ringrazio dunque per le rassicurazioni
[#5] dopo  
Dr. Giorgio Cavallini
52% attività
20% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2008
Appunto.