Utente 366XXX
Gentili medici,
ho pensato di ricorrere al Vostro consulto in merito a una questione irrisolta da circa 2 anni. Un persistente mal di schiena che viene soprattutto la notte-verso il mattino presto non ben localizzata ma comunque presente dalla parte destra che si distribuisce dall' ultima costola verso la colonna e va giù fino a metà bacino, a volte pizzica anche l'anca.(in pratica se sto molto coricata).
Per questo motivo feci delle radiografie zona lombare e bacino senza riscontri negativi- in seguito feci un' eco addominale completa (sul referto però si parla di vescica e i reni non vengono menzionati).
La massaggiatrice che mi segue dice potrebbe trattarsi del rene visto il dolore continuo ( poche sono le volte in cui non viene). Io pensavo a problemi posturali, nonostante correzioni o cambiamenti di abitudini il dolore torna.
Quando 4 anni fa ero incinta mi riscontrarono (ebbi una colica ureterale) con eco una 'falda' che non capivano fosse un calcolo o altro, ma la stessa sembrò svanire dopo il parto (il ginecologo con l'ecografia disse non c' era più nulla).
Dite sia il caso di fare ulteriori accertamenti? Esempio un urocoltura o altre ecografie? Fossero problemi al rene ha correlazione il fatto che venga soprattutto di notte?

Vi ringrazio della cortesia.

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Sembra difficile la correlazione tra questo dolore sordo e il rene. Può comunque controllare un'ecografia renale, fatta magari da un ecografista esperto (nefrologo/urologo: o che almeno referti la presenza dei reni...)


Saluti
[#2] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2007
Grazie !!!
Posso ancora chiederle un parere? Secondo lei con un' ecografia ben fatta potrei tralasciare l' urocoltura con antibiogramma (me l'ha suggerito la massaggiatrice - forse stanca di trattare sempre lo stesso dolore recidivo!) O mi converrebbe fare prima questa e in seguito l' eco?
Le chiedo questo perchè (per mia GRANDE fortuna) continuo a fare esami su esami e visite senza concludere mai nulla e vorrei evitare sprechi di tempo e soldi. Nello stesso tempo mi chiedo sempre se c'è qualcosa che avrei dovuto fare e non ho fatto.
Intanto la ringrazio ancora per la risposta, il poter pensare anche lontanamente che il rene possa non centrare già mi solleva. Come mi tranquillizzava relativamente il fatto che sia un dolore che ho da circa 2 anni e azzardavo l' ipotesi che se fosse stato il rene forse qualcosa si sarebbe già evidenziato.

Grazie ancora.
[#3] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
0% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Vista la sua storia clinica (colica renale durante la gravidanza) un ecografia sarebbe indicata. L'urinocoltura di solito la prescrive il medico e non la massaggiatrice... Un esame urine è sufficiente, per iniziare. Una visita medica potrebbe aiutare molto nella diagnosi differenziale.

Saluti
[#4] dopo  
Utente 366XXX

Iscritto dal 2007
Grazie, andrò a parlarne nuovamente col medico di base e procederò.
Buona giornata.