Utente 211XXX
________________________________

Eta: 31
Sesso: Maschile
Altezza: 1.68 Peso 137.0 Kg

adenona ipofisario, scoperto nel 1995
e sin da allora uso il farmaco PARLODEL
anche se da alcuni mesi lo smesso...

nella risonanza magnetica l'adenoma era circa
4 millimetri...


altro:

Nel 2002 sono stato operato di varicocele sx
________________________________

. adenoma ipofisario
. ginecomastia (molto voluminosa)
. obesità
. ipogonadismo
. oligospermia di grado elevato
________________________________

- attualmente non sto prendendo la Parlodel -
. . . credo che bene che ricominci a prenderla . . .
________________________________


. Insulina Basale = 32.0
. Ald. Ortostatismo = 551.7 valori medio normali 35 | 300
. A.C.T.H. = 60.5 basale 4.7 | 48.7
. Estriolo I° = 0.5
. Prolattina Basale = 114.55 valori medio normali 1.61 | 18.77
. GH (Orm. Somatotropo) = 0.021
. SHBG = 8.9 uomini 9 - 55
. FT3 = 1.88
. 17 B estradiolo = 52
. Testosterone totale = 1.20 uomini 2.6 - 7.4
. Acido Folico = 3.9 valori medio normali 7.2 | 15.4
. YGT = 54 valori medio normali 10 | 49


Emocromo e Formula
. Globuli bianchi 12.100
. Globuli rossi 5.920.000

L'elettroforesi delle emoglobine
ha dato come esito un tracciato
suggestivo per microcitemia

________________________________


Vi sarei grato, se potete consigliarmi un bravo
medico nella provincia di Reggio Calabria......

Grazie.


Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,a Messina Le consiglierei il Dr. Giovanni Smedile,endocrinologo ospedaliero.
Cordialità
[#2] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
le neoplasie che producono prolattina si caratterizzano per un aumento della stessa nel sangue (iperprolattinemia) ed una successiva alterazione della produzione di ormoni sessuali.
Vorrei subito premettere che molto spesso, per fortuna, l'iperprolattinemia è susseguente ad altre patologie, ma soprattutto ad assunzione di farmaci particolari quali quelli antidepressivi. Se si tratta di una neoformazione (evidenziata agli esami strumentali RM in aprticolare), spesso è di piccole dimensioni e solo talvolta si parla di macroprolattinoma.
Nelle donne sono più frequenti i piccoli tumori, che si accompagnano ad alterazioni del ciclo mestruale fino all'amenorrea, secrezione lattea dalle mammelle ed infertilità.
Negli uomini prevalgono gli adenomi più grandi, con disfunzione erettile e calo della libido.
In entrambi i sessi comunque la terapia medica (bromocriptina, cabergolina) è risolutiva per regolarizzare i livelli di prolattina e quindi per il ripristino della funzione sessuale e della fertilità compromesse. In molti casi si ottiene anche la riduzione delle dimensioni del tumore.
Credo che i colleghi Endocrinologi e Neuroradiologi potranno aiutarLa nel migliore dei modi.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#3] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2006
Altri miei problemi...

. acufene 'tinnito'

. ansia e depressione "uso i farmaci: Sereupin, Xanax"


P.S. da qualche mese tutte le notti mi alzo
spessissimo per andare a urinare... perchè?


N.B. visto che da anni, ho l'oligospermia di grado elevato, significa che non sarò fertile, oppure posso curarmi...


Mi date dei consigli in generale, dettagliati?

Grazie moltissimo a tutti


[#4] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
La invito a consultare il Suo Neurologo (attenzione come Le dicevo ai farmaci che usa) ed il Suo Andrologo per ottenere risposte maggiormente dettagliate.
Ancora cari saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#5] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2006
Grazie

Sono farmaci prescritti dal mio psichiatra, in seguito a una diagnosi D.O.C. più crisi di panico...

Non farei mai un'autoprescrizione, anche se mi domando: visto che il mio psichiatra sa che ho un adenoma ipofisario, come mai non ha valutato che i farmaci XANAX e SEREUPIN possono aumentare la prolattina?

[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
bella domanda!
Non trascuri il problema.
Ancora cari saluti.
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Utente 211XXX

Iscritto dal 2006
Gentile Dr. Pierluigi Izzo

Cortesemente mi potrebbe dare dei riferimenti più precisi del Dott. Giovanni Smedile da Lei consigliatomi.

P.S. se qualche medico è disponibile a suggerirmi eventualmente degli appositi esami da fare e/o farmaci da poterne discutere eventualmente con il mio medico curante, li accetto.

ATTUALMENTE LA MIA CURA E' LA SEGUENTE:

~ mattino: 1 cps di Sereupin 20 mg
~ mattino: 1 cps di Xanax 0,50 mg

~ sera: 1 cps di Parlodel 2,5 mg

______________________________________

~ sera: 1 cps di Anafranil 25 mg (l'ho autosospeso)
~ sera: 1 cps di Xanax 0,50 mg (l'ho autosospeso)
______________________________________


N.B. la prima volta che ho avuto una crisi di panico è stata in una giornata serena, per me tranquilla, insomma un fulmine a ciel sereno....
Forse non c'entra nulla, ma visto che in quel periodo un'endocrinologo mi aveva cambiato la parlodel con il dostinex, ho attribuito 'forse erroneamente' questa crisi creatami dal nuovo farmaco... per questo sono ritornato poi con la parlodel...