Utente 189XXX
Buonasera,
Nel 1999 ho avuto una neoplasia germinale del mediastino extragonadica, che ha causato sindrome della cava superiore completamente occluso e trombi delle giugulari dx e sx.
Trattato con chemioterapia (4 cicli da fine genn ad apr) e con intervento di cardiochirurgia toracica che ha comportato l'asportazione del pericardio, del lobo polmonare dx, delle pleure mediastiniche e la legatura dell cava superiore completamente occlusa dal carcinoma embrionale Nel post operatorio ho avuto forti tromboflebiti agli arti superiori specialemnte al braccio sx. Successivamente (dopo 2 anni) ho avuto la trombosi della cava inferiore occlusa al 30% curata con eparina. Tre anni fa è insorta l'ipertensione (familiarità con padre e nonna paterna) curata fino a circa un mese fa con Lobivon 5Mg, 1 compressa al dì (7 mattino. Da 10 gg ho cambiato il farmaco a causa dei continui sbalzi pressori (minima a 90-100) e il cardiologo mi ha prescritto Atenololo 100mg (metà al mattino metà sera). Purtoppo i disturbi del farmaco hanno portato il cardiologo a 1/4 di compressa la sera. Ma da qualche giorno è insorto forte dolore con gonfiore del braccio sx e indolensimento di tutta la parte sx del corpo, il cardiologo mi ha sospeso il farmaco per verificare se fosse una contraindicazione dell'Atenololo per 2 gg facendomi controllare la pressione 4-5 volte al dì (Mattino 120/95 sera 120/70). Vi chiedo, primo se il farmaco può comportare tali disturbi, quale in alternativa il farmaco da assumere (il cardiologo ha riscontrato anche una tachicardia 75/80 battitiche mi portava dispenea) e se è sufficiente continuare a controllami 1 volta all'anno con ecocolor doppler total body e visita coardiologica e anali del sangue (magari sapere quali eseguire x eviatare ulteriori problemi circolatori). Infine Vi chiedo un consiglio su uno specialista in Campania a cui rivolgermi e un centro specializzato in problemi vascolari per effettuare controlli + approfonditi (angio-tac, cavografia etc). Vi chiedo una risposta rapida in quanto i disturbi incominciano ad essere poco sostenibili. Grazie in anticipo

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare che il suo problema principale siano le trombosi recidivanti , tipiche della sua patologia di base, e pertanto sarebbe opportuno che lei fosse sottoposto a terapia anticoagulante orale con Coumadin.
I valori di FC che lei riporta (75-80 bpm) non costituiscono tachicardia ma sono normali.
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera Dott,
La ringrazio innanzitutto per la celere risposta.
A parte l'episodio del trombo della cava inferiore, non si sono ripetuti altri episodi, quindi dal 2001 ad oggi non si è verificato alcun episodio. Il problema della ipertensione puo' essere curato con il Coumadin? Secondo il mio cardiologo 75/80 bpm sono la causa della dispenea e pertanto l'Atenololo avrebbe dovuto far diminuire la frequenza cardiaca. Sarebbe opportuno eseguire delle analisi specifiche del sangue o degli esami specifici (doppler o angiotac)? x verificrae la predisposione ad eventuali nuove trombosi?Visto i disturbi dell'Atenololo e vista la pressione minima sempre intorno ai 90-95 quale farmaco potrebbe essere indicato?
Grazie
[#3] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
La FC e' normale, ripeto e non e' quella che le crea dispnea. La terapia con Coumadin e' indispensabile per prevenire nuove trombosi ed embolie polmonari a loro correlate.
Cordialita'
cecchini
www.cecchinicuore.org
[#4] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Ma quindi Lei pensa che ci possa essere in atto qualche altro episodio di trombosi? Vorrei capire la dispenea e i gonfiori al braccio sx da cosa sono causati, per poter discuterne con il mio cardiologo da cui Sabato ho prenotato la visita e magari proporgli anche il Coumadin come cura.
Grazie
[#5] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Da quanto lei ha scritto nella prima lettera indica una trombosi della cava superiore e delle giugulari dopo di queste lei segnala altri episodi trombotico agli arti superiori ed inferiori . Il gonfiore che lei lamenta è legato verosimilmente, e dico questo perché non ho alcuna documentazione, alla trombosi venosa a monte. Ecco perché con il beneficio Dell inventario le ho consigliato una terapiananticoagulante. Buona serata. Cecchini
www.cecchinicuorze.org
[#6] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Gentilissimo Dott. Secondo lei quali sarebbero gli esami più idonei da effettuare per capire esattamente da cosa siano causati i miei disturbi e in modo da iniziare una terapia efficace che mi permetta di stare più tranquillo. A volte per il gonfiore e i dolori agli sx non riesco nemmeno a prendere il braccio mio figlio di 30 mesi se non con conseguente affanno e stanchezza. Cordialità.
[#7] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Mi pare di avere già risposto. Buona giornata
[#8] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Stamattina il cardiologo mi ha prescrito Libradin 20 Mg una volta a dì e di ripetere tutti gli ecocolordoppler. perquanto riuarda la terapia anticoagulante con Coumadin secondo lui, in questa fase non serve in quato non 'è alcuna trombosi in corso accertata. Aspettiamo gi esiti degi ecocolor doppler.
Grazie e scusi l'insistenza.
[#9] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È verosimile, da quanto lei ha scritto finora, che lei abbia presentato forse in modo ripetitivo,delle embolie polmonari. E questo potrebbe essere responsabile della sintomatologie che lei stesso segnala. Detto questo la saluto cordialmente. Cecchini
[#10] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Buonasera dott.
volevo solo informarla che ho effettuato ieri sera una visita dal chirurgo toracico che mi operò nel 99, che ha riscontrato una cattiva ventilazione del polmone dx ( in parte sacrificato nell'intervento del 99 (per infiltrazione del carcinoma embrionale) con resezione atipica del lobo polmonare.
Mi ha prescritto tac collo torace addome con m.d.c., spirometria ed emogasanalisi.
Domani pomeriggio effettuerò la TAC, in quanto il braccio sx continua ad essere indolensito e la dispnea da lieve sforzo persiste.
Ha riscontrato anche una tachicardia (120 bpm).
Speriamo bene.
[#11] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
salve dott.
volevo solo informarLa che ho fatto angio tac polmonare con mdc e ricostruzone 2d e 3d. Esito piccola trombosi allo sbocco della vena azygos.
Cura prescritta fluxum 6.400 2 al dì mattino e sera x 10gg.
Giovedì test della saturimetria notturna e test del cammino.
EGA negativo.
Che ne pensa?
[#12] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ascolti, da almeno 4-5 risposte le sto indicando che lei dovrebbe essere sottoposto a terapia anticoagulante a vita con Coumadin, cosa devifare di più? Se le interessa la mia opinione bene, altrimenti si rivolga ad altri. Buonasera
Cecchini
[#13] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Salve Dottore, è un pò che non ci si scrive.
Cmq ho iniziato la TAO con Coumadin (dalla Tac tridimensionalesi è evidenziato un ulteriore trombo allo sbocco della vena azygos con sospetta microtromboembolia polmonare)come mi suggeriva e sicuramente le cose sono migliorate. Persiste uan dispenea da lieve sforzo tante è vero che dalla spirometria è risultata una sindrome disventilatoria mista di tipo restrittiva di grado severo.
Da Maggio assumo diversi farmaci:
Blopressid 16mg mezzo compressa al mattino (ipertensione)
Seloken 1/4 alle 11.00 e 1/4 alle 22.00 (per tachicardia a seguito dispenea)
Spiriva
Coumadin 5 mg in base all' INR (in questo periodo 3/4 tutti i giorni)
Flumicil 600 i primi dieci dì del mese
Inoltre faccio FKT respiratoria.
Le chiedo, vista la Sua pazienza e disponibilità se concorda sulla terapia e se mi consiglia ulteriori indagini....
Grazie e scusi in anticipo.
Un caro saluto....
p.s.: non è che non accettavo i Suoi consigli non accettavo l'idea di dover prendere il Coumadin....
[#14] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
Ha fatto molto bene ad iniziare terapia con Coumadin. La terapia mi pare correttamente impostata, purché lei riesca a mantenere i valori di INR tra 3 e 3,5., altrimenti è quai inutile che lei assuma il warfarin nel suo caso
Arrivederci
Cecchini
[#15] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
INR è attestato a 3.
Ogni 25-30 gg faccio il prelievo per controllo INR presso il CSA di Avellino e l'ematologo mi regola la terapia in base al risultato.
Grazie ancora.
Un caro saluto.
[#16] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Caro dottore le chiedo dopo diverso tempo un consiglio. Da tempo soffro di fortissimi bruciori al torace. Mi avevano prescritto una scintigrafia polmonare perfusionale e ventilatoria che ho fatto. Gli esiti hanno rimarcato un deficit severo della perfusione e dalla ventilazione al polmone dx ( quello con il lobo superiore asportato) ma anche al polmone sx. I bruciori li hanno ricondotti ad una forte gastrite, ma con tutta la cura non passa. Mi accorgo che quando faccio riabilitazione respiratoria ( tappeto + ciclette) aumentano di molto. Però nè la pressione arteriosa nè la saturazione danno problemi. Che ne pensa? I bruciori sono invalidanti che devo mettere sulla parte interessata del torace del ghiaccio per un pò di sollievo. Grazie ancora.
[#17] dopo  
Dr. Maurizio Cecchini
32% attività
20% attualità
16% socialità
PISA (PI)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2009
È possibile che lei abbia una esofagite da reflusso.
Chieda al suo medico se ritenesse opportuno una terapia con inibitori della pompa protonica.
Arrivederci