Utente 446XXX
sono alla prima esperienza con la mia partner.....abbiamo entrambi 18 anni e grossi problemi....durante i preliminari(dai 15 ai 390 minuti) sopratutto all'inizio la mia erezione è "stabile"....ma appena passa un po di tempooppure tentiamo lapenetrazione svanisce del tutto, rendendo imposibile l'atto, entrambi siamo vergini e mi sembra che dopo pochi minuti ci sia poca lubrificazione e sono disperato....in piu da quando frequento questa ragazza anche le masturbazioni sono piu difficili da portare all'erezione, che svanisce nn appena termina la stimolazione, mentre prima era tutto migliore, che faccio???soo disperato, aiutatemi!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
direi che si tratta di un problema del tutto "normale" e "prevedibile" visto il momneto particolare della vita che sta attraversando. E' comprensibile che a Lei questi problemi diano ansia, ma disperazione mi sembra troppo. La scoperta della sessualità "a due" è un momneto topico. Intanto smetta di cronometrare lo svolgersi del rapporto sessuale: non ha alcun senso se non quello di generare ed aumentare l'ansia. Non è detto che la penetrazione debba avvenire subito, ma può attendere il crescere della confidenza e della "pratica" sessuale connessa alla Vostra coppia. Di tutto questo sarà bene parlarne con un Medico. Quello di famiglia andrebbe benissimo, ma uso il condizionale perchè so bene che spesso non è così. Allora non resta che chiacchierare con un Andrologo, che sicuramente oltre le rassicurazioni del caso saprà indicarLe i modi migliori per risolvere il problema. Ammesso che di problema si tratti.
Auguri affettuosi per tutto ciò che di bello L'attende nella vita ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro ragazzo, le prime volte sono difficili per tutti ci vuole solo un pò di pazienza e tranquillità, ma non c'è nulla di preocupante.
cordiali saluti
[#3] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
in ogni caso una visita andrologica alla Sua età non è solo opportuna ma consigliabile.
Non trascuri questo aspetto.
Affettuosissimi auguri
Prof. Giovanni MARTINO
[#4] dopo  
Dr. Stefano Garbolino
36% attività
4% attualità
20% socialità
TORINO (TO)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2007
Gentile utente,
credo che soprattutto in tema di sessualità le opportune conoscenze ed informazioni (al di là di stereotipi comuni e messaggi dozzianli sui mass media) sia la base ed il presupposto per una vita sessuale soddisfacente.
Potrebbe nel caso suo e della sua parter utile una consulenza "conoscitiva" presso Medici specializzati e desperti in tema di Sessuologia.
Spesso alcuni problemi si risolvono velocemente con le opportune informazioni e conoscenze.
Cordialmente
[#5] dopo  
Utente 446XXX

Iscritto dal 2007
il fatto è che anche nelle masturbazioni raggiuno piu lentamente l'erezione, che in mancanza di stimolo entro pochi secondi cala.....inoltre nn penso sia un problema tipo impotenza, perchè il tutto ha incominciato a andare male dai primi giorni in cui ho frequentato questa ragazza....il fatto che quasi tutti i giorni abbiamo quasi attivita sessuali da 3 mesi potrebbe centrare?altre cause??
[#6] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
difficile esaminare il Suo probelma via e-mail, proprio per gli aspetti che ha giustamente sottolineato il Collega GARBOLINO.
Il consiglio che Le ho dato nella precedente risposta è per me sempre valido
Affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#7] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro giovane lettore ,
non sono riuscito a capire se sieti riusciti o no , come coppia, ad avere dei rapporti sessuali di tipo penetrativo? Sulle difficoltà a raggiungere l'erezione durante la masturbazione credo, come già sospettato dal collega Garbolino, che le problematiche in corso siano di tipo psicologico forse contingenti che possono a volte anche "autorisolversi" . Senza drammatizzare e senza sottovalutate i problemi comunque, se la situazione dovesse non risolversi , sarà utile consultare prima il proprio medico curante, se possibile , e poi eventualmente un esperto psicologo.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#8] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
Lei è stato molto chiaro a proposito della "veriginità" di entrambi.
In ogni caso, prima di affrontare il problema alla radice(molto probabilmente psicologica), che ne dice magari di scambiare pareri, chiarire dubbi e fare domande ad un Andrologo? Sarebbe anche auspicabile che la Sua compagna magari facesse altrettanto con un Collega Ginecologo. Parlatene con i Vostri rispettivi Medici di famiglia e fateci sapere.
Davvero tanti affettuosi saluti
Prof. Giovanni MARTINO
[#9] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Concordo sulla strategia "integrata" andrololgo-ginecologo ed,eventualmente,psicologo.
Saluti a Tutti
[#10] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
sono perfettamente daccordo sul considerare la situazione un problema transitorio legato all'evento iniziale per entrambi ma anch'io vi consiglierei se il problema persiste di parlarne serenamente con un andrologo
[#11] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Concordo con il collega Benedetto.
Ancora un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org