Utente 189XXX
Salve! sono un ragazzo di 21 anni. Due anni fa mi è stata diagnosticata una pielonefrite bilaterale cronica con ipertensione, proteinuria, ecc... Negli ultimi esami del sangue è stato inserito anche il marker 72-4 ed è risultato superiore alla norma. So che questo marker è utilizzato soprattutto nelle fasi follow-up di tumori di cui si conosce bene la "storia"(non è il mio caso) e che pero' puo' indicare anche un'infiammazione cronica... cio' significa che l'infiammazione ai miei reni c'è ancora? Pensavo che la mia malattia fosse il risultato di un'infiammazione..nel mio caso da reflusso vescico-uretrale probabilmente quando ancora ero nella pancia di mia mamma ( questa è l'ipotesi dei medici che mi seguono) e che quini l'infiammazione ad un certo punto si fermava. Se così fosse...se cioè l'infiammazione c'è ancora, non è possibile eliminarne la causa? Antibiotici per questo problema li presi appena nato ma poi sembrava tutto ok. Il reflusso che ho avuto da piccolo, è sicuramente svanito? Aggiungo che spesso mentre urino, mi brucia..è una sensazione che prende un po' tutto, l'impressione è che "inizi" da dentro. I miei medici non sanno darmi una risposta, e il mio nefrologo ha proposto di fare un'ecografia prima e post minzione per vedere se c'è un ristagno di urina. Sarebbe inoltre utile indagare sul mio intero apparato urinario? es ureteri e uretra.. La ringrazio moltissimo fin da ora..
Saluti
[#1] dopo  
Dr. Filippo Mangione
28% attività
16% attualità
16% socialità
PAVIA (PV)
Rank MI+ 60
Iscritto dal 2009
Gentile Utente,

le sconsiglio di aprire post simili ad altri che lei stesso ha già aperto. Se le va, può esprime tutti i dubbi che vuole sul precedente.
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Ho espresso altri miei dubbi nel post precedentemente già aperto.
Saluti