Utente 941XXX
Egr dottori,
mi piacerebbe sapere, quale tra gli ansiolitici in commercio abbia i maggiori poteri ansiolitici con i minori effetti sedativi e di amnesia.

Distinti saluti
[#1] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,

in un consulto precedente riferiva di essere in terapia con due diverse benzodiazepine, in seguito al fallimento di tentativi diversi con antidepressivi.
Il collega le aveva fatto presente che non sono gli unici tipi di farmaco per trattare disturbi di tipo ansioso.

La richiesta di adesso in che contesto si deve intendere ?
Ovvero, perché deve sapere dettagli farmacologici ? Ha amnesia con la cura attuale ?

[#2] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
Innanzitutto ringrazio il Dott Pacini per la risposta.
Con il mio medico abbiamo deciso di continuare la terapia con una sola BDZ per qualche mese ancora e cioè fino a quando farò l'esame di stato da avvocato.
In questo periodo ho molto da studiare e noto che con il clonazepam che prendo, 0.5mg al mattino e 0.5mg la sera, l'ansia c'è ancora ma allo stesso tempo faccio molta fatica a mantenere la concentrazione e nella fase di memorizzazione oltre ad avere molto sonno dopo pranzo.
Per tale motivo chiedevo quale tra gli ansiolitici in commercio ha i minori effetti sedativi e di amnesia.

cordiali saluti
[#3] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

lei si chiedeva questo, ma in che senso visto che la cura la decide il suo medico ?
Inoltre, al di fuori degli antidepressivi è stata presa in considerazione l'ipotesi di usare farmaci non-benzodiazepinici ?
[#4] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
il medico che mi segue è un mio amico e se gli chiedo di cambiare BNZ in modo da essere meno sedato non ha problemi a prescriverla.
riguardo ai farmaci non-benzodiazepinici mi ha detto che nel mio caso non vanno bene e li abbiamo scartati a priori.
la ringrazio molto per il consulto
[#5] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Deve farsi seguire da un medico che decida autonomamente, in questo modo Lei indica o suggerisce i farmaci, su nessuna base, deve essere il contrario.
Se lei riferisce al medico di essere sedato, lui saprà quale scelta fare, non deve suggerirgli niente.

Le ha detto che nel suo caso non vanno bene o li ha "scartati a priori" (del caso specifico) ? Mi sembrano due ragionamenti diversi. E comunque non è chiara la ragione.



[#6] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
Egr Dr. Matteo Pacini

apprezzo molto le Sue risposte, ho lamentato al medico il fatto di sentirmi sedato e mi ha detto che è normale in quanto le bdz hanno effetti ansiolitici e sedativi, l'unica sarebbe diminuire il dosaggio ma poi aumenterebbe l'ansia.
Il medico decide autonomamente la terapia che devo seguire e come Lei ha ben precisato io posso solo suggerire altre molecole ma sarà lui a valutare se nel mio caso sono o meno valide.

riguardo ai farmaci non-benzodiazepinici mi ha detto solo che non erano indicati nel mio caso senza ulteriori spiegazioni qundi potrei riproporglierli visto che Lei li considera validi e da quello che ho capito meno sedanti delle BNZ.


Nonostante siamo andati molto OFF Topic la domanda di partenza resta sempre valida.

Cordiali saluti
[#7] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

Non è che li consideri validi rispetto al suo caso che non conosco, ma in generale nei disturbi d'ansia c'è la possibilità di ricorrere ad altri farmaci, tutto qui.

Non siamo andati off-topic, più che altro non ha chiarito perché deve sapere questo. Adesso dice che il medico decide autonomamente, prima ha scritto che se Lei indica al medico un'altra medicina, lui la prescriverebbe perché siete "amici". Non è chiaro.
Se decide lui, perché deve sapere Lei eventuali sostituzioni ? Non capisco il meccanismo: lei gliele suggerisce e lui le valuta ? Per quale motivo non può direttamente pensarle e deciderle lui ?
[#8] dopo  
Utente 941XXX

Iscritto dal 2008
c'è stato un piccolo fraintendimento, se chiedo al medico di prescrivermi la morfina mi fa una pernacchia, ma se gli chiedo di cambiare la BDZ X con la Y perchè meno sedante lui valuta se prescrivermela o meno.
In fin dei conti lo scopo di questo forum è quello di chiedere un consulto ad altri medici

cordiali saluti
[#9] dopo  
Dr. Matteo Pacini
60% attività
20% attualità
20% socialità
VIGEVANO (PV)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Gentile utente,

non mi sembra che capisca. Se il suo medico ritiene (oppure no) di cambiare benzodiazepina, e quale scegliere, secondo Lei ha bisogno che gli sia suggerito dal paziente che chiede "in giro" oppure è in grado di decidere da solo ?

Mi sembra che il concetto sia questo: Lei vuole il nome di un farmaco, poi lo dice ad un medico che secondo quanto dice si limiterebbe ad approvare e prescrivere.
Se è così, non è opportuno che le cose funzionino in questa maniera.

Non è una questione di farmaco, ma di modalità, la prescrizione è un consiglio del medico.