Utente 440XXX
Buona sera dottori e grazie in anticipo per la collaborazione

Ho 36 anni e con mia moglie stiamo cercando di avere figli da circa 18 mesi; mi sono sottoposto all'esame del liquido seminale, perchè consigliato dal ginecologo di mia moglie.
Trascrivo il risultato del mio primo spermiogramma:

Esame chimico:
Coagulo: presente
Fluidificazione completa entro 45’
Ph: 9,0 Volume ml: 1,7
Viscosità: normale

Conteggio degli elementi cellulari:
Nemaspermi: 22
Cellule rotonde %: 3
Leucociti %: 6

Esame a fresco

Variazione della mobilità degli spermatozoi nel tempo:

Spermatozoi mobili:
Dopo 60’ Tot. %: 40 Dopo 120’ Tot. %:40
Motilità progressiva
Dopo 60’ Tot. Vivace:%50 Lenta: 25
Dopo 120’ Tot Vivace:%52 Lenta: 20
Motilità in situ
Dopo 60’ Tot. Vivace:%10 Lenta: 15
Dopo 120’ Tot Vivace:%10 Lenta: 18



Agglutinazioni II ora: ASSENTI

Test di penetrazione – Potenziale di penetrazione: NORMALE

Swelling Test – spermatozoi swollen %: 63


Esami Biochimici:

Fruttosio: 264

Acido citrico: 11.0


Esame Morfologico su striscio colorato:


Spermatozoi normali tot. %: 7

Teste regolari %: 4 Teste con microvacuoli %: 3

Varianti fisiologiche tot.%: 26

Irregolarità: Testa %: 11 Midpiece e/o Coda %: 8 Entrambi %: 7


Spermatozoi Abnormi Tot. %: 67


Anomalie: Testa %: 32 Midpiece e/o Coda %: 14 Entrambi %: 21






Valutazioni: Referto: ABNORME
TERATOZOOSPERMIA MEDIA








Potete darmi un parere medico? Sono necessari ulteriori approfondimenti per verificare la fertilità?

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,i valori dello spermiogramma da Lei eseguito evidenziano una concentrazione di spermatozoi (credo sia indicato x ml.) ai limiti inferiori della norma (v.n. > 20 mil./ml.) con una discreta motilità ed una percentuale di forme anomale superiore alla norma (v.n. 70-80% secondo l'O.M.S.).Da queste valutazioni non é pos-
sibile trarre una diagnosi clinica.Considerando i 18 mesi di rapporti non protetti e l'età non proprio giovane,Le consiglio vivamente di prenotare una visita andrologica al fine di ottimizzare i modi ed i tempi di un percorso diagnostico-terapeutico.Ci aggiorni,se ritiene.
Cordiali saluti e sinceri auguri.
[#2] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
concordo cnache io nel consigliarle un consulto uroandrologico , inmodo da poterla visitare ed identificare l'eventuale causa dell'alterazione del suo spermiogramma
[#3] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Caro lettore ,
anch'io le consiglio di ripetere l'esame per confermare il dato già riscontrato e poi , senza altri indugi, bisogna consultare un andrologo esperto in fisiopatologia della riproduzione umana per capire ,se confermato il quadro seminale , le cause del suo problema. Non è sufficiente ,in questi casi, la valutazione clinica fatta dal ginecologo di sua moglie.
Un cordiale saluto.

Giovanni Beretta
www.andrologiamedica.org
[#4] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
un solo spermiogramma non è utile per avere un giudizio defintivo
è necessario ripeterlo per confrontare i risultati
[#5] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
encomiabile l'idea del Collega Ginecologo. Ma meglio averebbe agito consigliandoLe una completa visita Andrologica. Sottoporsi ad un semplice esame del liquido seminale non fornisce elemnti per alcuna ipotesi diagnotica, come giustamente sottolineato dal Collega BENEDETTO.
E' come se il Collega Ginecologo, nel dubbio di uan cardiopatia Le consigliasse un semplice elettrocardiogramma senza la visita specialistica Cardiologica.
Ci tenga informati dell'evoluzione del quadro clinico.
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO