Utente 190XXX
Buonasera,volevo esporvi il mio problema sperando che mi possiate aiutare.
Ho 23 anni e soffro ormai da una decina d'anni di Dermatite Seborroica al cuoi capelluto,ai lati del naso arrivando fino alle guancie,vicino all'attaccatura delle sopracciglie e sulla fronte...inizialmente l'avevo solo nel cuoio capelluto ma andando avanti ho avuto tutti questi sfoghi,arrivando in sti giorni ad averli tutti insieme.
Il problema oltre il prurito e il bruciore della dermatite è che mi sono venute delle macchie biancastre tutte contornate di rosso dall'attacccatura dei capelli fino a metà fronte,ciò aumenta pure quando vado in palestra e sudo.
Ho usato SeboFree crema e Bioesse Shampoo avendo risultati molto soddisfacenti nel primo periodo ma dopo è andato via via scemando anche perchè il secondo rende la pelle molto grinzosa...ora mi hanno dato il Cetafil e il BioThymus Ds Crema che sembra stia diminuendo dopo un paio di volte il rossore...!posso usare il Cetafil per lavarmi e poi ci applico la BioThymus...?
2 volte al giorno vanno bene?
Cosa posso fare per fare sparire questo sfogo presente sulla mia pelle?
Posso fare una dieta?devo mangiare e/o eliminare qualche cosa in particolare?
Ultimamente mangio molta frutta e verdura e carne e ho eliminato quasi totalmente i carboidrati,ed in più ho iniziato a fare colazione con una pasta dolce e ho iniziato a bere 3-4 caffè al giorno.
Può dipendere da queste cose?
Da alcuni giorni mangio Crusca e Muesli al mattino con il the verde...fanno bene o non contano?
Un'altra cosa,faccio in media una lampada facciale a settimana per poter aiutare il decorso di questa malattia ma a volte mi si arrossa ancora di più lo stesso giorno e sparisce il giorno dopo e a volte invece rimane e peggiora...come devo comportarmi?
Ora me la vorrei andare a fare perchè è diminuita un po' anke se un po' di rossore c'è sempre...cosa mi consigliate di fare quando sono in questa condizione?
Spero di non essermi dilungato troppo.
Grazie in anticipo.
[#1] dopo  
Dr. Luigi Laino
56% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 96
Iscritto dal 2005
Gentile utente

gli alimenti c'entrano poco, anzi direi nulla: la dermatite seborroica può essere una condizione cronica e ad andamento cronico recidivante;

assieme al dermatologo si trovano le soluzioni migliori in base al caso (ce ne sono da lievi a molto gravi, a sebopsoriasi etc) e a volte perfezionare esami sierologici in grado di escludere connessioni immunologiche (su casi gravi)

cari saluti