Utente 190XXX
Buongiorno, da tre anni io e mia moglie stiamo cercando di avere un bimbo. La ginecologa di mia moglie ha consigliato di effettuare alcuni accertamenti, e ieri sono arrivati gli esiti della valutazione preliminare del liquido seminale e del test di capacitazione, che riporto qui sotto:
Ph: 7,7
Volume: 8.0 ml
Concentrazione spermatozoi: 20 x 10(6)/ml
Numero totale di spermatozoi: 160 x 10(6) ca.
MOTILITA':
Spermatozoi mobili progressivi rapidi (tipo a): 5%
Spermatozoi mobili progressivi lenti (tipo b): 10%
Spermatozoi mobili non progressivi (tipo c): 20%
Spermatozoi immobili (tipo d): 65%
NUmero totale di spermatozoi mobili progressivi: (tipo a+b): 24 x 10(6) ca.
CELLULE ROTONDE: leucociti cellule germinali immature 1.4 cellule epiteliali
ALTRI ELEMENTI: eritrociti detriti e cristalli flora batterica +/-
MORFOLOGIA:
normali: 15%
anomali della testa: 57%
anomalie del tratto intermedio: 13%
anomalie del flagello: 11%
appendici citoplasmatiche: 4%
spermatozoi mobili progressivi normoconformati: 3.6 x 10(6) ca
Conclusioni: Fluidificazione incompleta. Viscosità aumentata. Astenoteratozoospermia

Parametri seminali dopo trattamento test di capacitazione:
Volume: 0.5 ml
Concentrazione spermatozoi: 23.32 x 10(6)/ml
Numero totale di spermatozoi: 11.66 x 10(6) ca.
Motilità: Spermatozoi mobili progressivi rapidi e lenti (tipo a+b) 60%
NUmero totale mobili progressivi (tipo a+b): 7.0 x 10(6) ca.

A questo punto vorrei sapere che cosa ci può consigliare? Ci sono possibilità di concepire naturalmente oppure le nostre uniche possibilità sono tecniche di procreazione medicalmente assistita?
Specifico ancora la nostra età, mia moglie ha 29 anni ed io 31.
Vi ringrazio in anticipo per la disponibilità.

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Luigi Gallo
28% attività
0% attualità
12% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2008
Gentile signore

dal suo spermiogramma si evince una astenoteratozoospermia. ossia una alterazione della forma e della motilità degli spermatozoi. Tale reperto laboratoristico va necessariamente integrato con una indispensabile visita presso un esperto urologo-andrologo, eventualmente corredata da un ecodoppler scrotale e da un dosaggio ormonale.
Inoltre le consiglio questa lettura:

http://www.studiourologicogallo.it/infertilita_maschile.php

[#2] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Sentire in diretta un esperto andrologo con chiare competnze in patologia della riproduzione umana è il primo passo.

Questo vi permetterà di valutare anche la necessità di ripetere l'esame in ambiente dedicato infatti oggi il 15% di forme normali in un liquido seminale è giudicato, secondo gli attuali criteri OMS, nella norma però gli spermatozoi devono essere valutati secondo i criteri indicati e prescritti .

Detto questo poi con 160 milioni di spermatozoi per eiaculato tutto è possibile anche una gravidanza "spontanea".

Nel frattempo, se desidera poi avere ulteriori informazioni più precise sulla “complessità” che accompagna una infertilità di coppia, può leggere anche l’articolo pubblicato dalla collega Chelo sul nostro sito e visibile all’indirizzo:

http://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/214-stile-vita-ed-infertilita.html .

Un cordiale saluto.
[#3] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Vi ringrazio per i consigli preziosi. Ho prenotato una visita da un andrologo in settimana. Grazie ancora per il prezioso aiuto che date....
Cordiali saluti
[#4] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Fatta la valutazione poi ci aggiorni, se lo desidera.
[#5] dopo  
Utente 190XXX

Iscritto dal 2011
Buongiorno, siamo andati dall'andrologo e dopo la visita ha verificato che non ci sono segni clinici di varicocele, è tutto nella norma. Il medico ha consigliato un trattamento di Tamoxifene e trental per un periodo di 3 mesi e successivamente ripetere l'esame. Potrebbe essere la soluzione corretta?
Volevo farle ancora una domanda: l'eccessivo stress avrebbe potuto alterare in questo modo esponenziale il test di capacitazione e lo spermiogramma?
Vi ringrazio in anticipo...
Cordiali Saluti
[#6] dopo  
Dr. Giovanni Beretta
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
Rank MI+ 100
Iscritto dal 2006
Segua le indicazioni ora ricevute dal suo andrologo.

Alla sua ultima domanda poi le rispondo con un sintetico sì!