Utente 188XXX
vorrei sottopormi a un intervento di mentoplastica additiva perchè ho un mento particolarmente sfuggente. Mi potrebbe illustrare quali potrebbero essere i rischi post operatori? vorrei tranquillizzare i miei genitori che hanno molti timori a riguardo!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Se ha un mento sfuggente cioè lungo, dovrà sottoporsi ad una Mentoplastica riduttiva, per ottenere un armonizzazione del profilo. Viceversa sarà se il suo mento è poco pronunciato.
La cosa più importante è farsi visitare da uno specialista in chirurgia Maxillo-Facciale, il quale saprà valutare attentamente il suo problema estetico e/o funzionale. Infatti dovrà essere esclusa una malocclusione dento-scheletrica, nel qual caso si opterà per uno spostamento della mandibola e/o mascellare superiore.
Comunque sia, per rispondere alla sua domanda, le posso dire che l'intervento di mentoplastica se ben condotto, è veloce e poco invasivo con risultati sempre ottimi. Potrà avere naturalmente un gonfiore post-operatorio per qualche giorno alle labbra e zona circostante, oltre ad avere un periodo transitorio di riduzione della sensibilità. Questa è forse l'unica complicanza dell'intervento, cioè un rischio di parestesia dei nervi mentonieri che può essere transitoria o permanente. Naturalmente trattasi di complicanza da segnalare ma che fortuntamente è solo evenienza rara.
Nel complesso direi che è un intervento che si può affrontare in tutta tranquillità.
Cordiali Saluti
[#2] dopo  
Dr. Federico Servadio
24% attività
4% attualità
12% socialità
SAN GIULIANO TERME (PI)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2010
Se ha un mento sfuggente cioè lungo, dovrà sottoporsi ad una Mentoplastica riduttiva, per ottenere un armonizzazione del profilo. Viceversa sarà se il suo mento è poco pronunciato.
La cosa più importante è farsi visitare da uno specialista in chirurgia Maxillo-Facciale, il quale saprà valutare attentamente il suo problema estetico e/o funzionale. Infatti dovrà essere esclusa una malocclusione dento-scheletrica, nel qual caso si opterà per uno spostamento della mandibola e/o mascellare superiore.
Comunque sia, per rispondere alla sua domanda, le posso dire che l'intervento di mentoplastica se ben condotto, è veloce e poco invasivo con risultati sempre ottimi. Potrà avere naturalmente un gonfiore post-operatorio per qualche giorno alle labbra e zona circostante, oltre ad avere un periodo transitorio di riduzione della sensibilità. Questa è forse l'unica complicanza dell'intervento, cioè un rischio di parestesia dei nervi mentonieri che può essere transitoria o permanente. Naturalmente trattasi di complicanza da segnalare ma che fortuntamente è solo evenienza rara.
Nel complesso direi che è un intervento che si può affrontare in tutta tranquillità.
Cordiali Saluti