Utente 169XXX
Buongiorno,
sono un ragazzo di 30anni da qualche settimana mi capita di svegliarmi al mattino con mani molto calde, gonfie e con una sensazione di fastidio (come se la pelle fosse in forte tensione) la cosa strana è che oltre a tale sintomo non ho più lo stimolo mattutino di urinare.
Ancor più strano è che il gonfiore persiste per tutta la mattinata trasformandosi poi in forte calore alle mani, la situazione migliora subito dopo esser andato ad urinare dopo pranzo.
Premetto che bevo molto e che attualmente sto assumendo 20 gocce di xanax per dormire, ogni sera.
In attesa di gentile riscontro vi auguro buon lavoro.
Grazie

Valuta ospedale

[#1] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
al di là che il consiglio è sempre quello di un controllo clinico, può innanzi tutto sospendere lo xanax ( consultare il medico che lo ha prescritto ed eventualemnte sostituirlo), anche se è un farmaco ben tollerato, ma l'unico che dice di prendere.
Le consiglio di eseguire alcune analisi emato-chimiche: emocromo,transaminasi,azotemia,uricemia,creatininemia,elettroliti,VES,PCR,QPE ( quadro proteico elettroforetico) es delle urine con analisi del sedimento. Quanti liquidi al giorno assume?
Rimango a sua disposizione.
Cordiali saluti.
[#2] dopo  
Utente 169XXX

Iscritto dal 2010
Grazie mille Dr. Pascucci
Penso che il suo consiglio sia davvero ottimo, sospenderò l'assunzione di xanax a partire da oggi.
Per quanto riguarda le urine ho eseguito l'analisi all'incirca 2 mesi fa e mi dava tutto regolare (se non un peso specifico leggermente maggiore)
E liquidi, diciamo che ne assumo circa 2 litri o più al giorno.

Mi permetto di abusare ulteriormente della sua gentilezza informandola che ho anche notato una secchezza della pelle, soprattutto sulla fronte e nella zona degli zigomi. Possono essere sintomi correlati?

Grazie Mille
[#3] dopo  
Dr. Oreste Pascucci
28% attività
0% attualità
16% socialità
LAURIA (PZ)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2009
La sospensione dello xanax, non dovrebbe farla senza aver consultato il medico che la segue.E' lui per primo che conosce i suoi problemi ed il motivo della prescrizione di tale farmaco e se lo ritenesse opportuno ,sostituirlo con altro.Non conosco i motivi del suo problema ( deprerssione,ansia,attacchi di panico...)e della scelta di una tale terapia.
Può chiedere di fare anche uno screening degli ormoni tiroidei ( se non lo ha già fatto).
Valgono per il resto i consigli sopra riportati.
Le invio cordiali saluti e rimango a sua disposizione.