Utente 189XXX
Salve, ho 23 anni e qualche mese fa ho sentito un leggero fastidio nella zona sacro coccigea, accorgendomi di un buchino.
Consultando il medico di famiglia, mi ha consigliato una visita specialistica per accertare l'argomento fistola, e così è stato.
Il suo consiglio, però, è stato quello di non trattarla chirurgicamente a meno di grossi fastidi, perchè l'operazione risulta piuttosto fastidiosa.

A voi gentili medici chiedo, quali possono essere le possibili complicanze dovute ad un mancato intervento? La situazione potrebbe peggiorare?

Attualmente non ho nessun fastidio, ed essendo un tipo piuttosto villoso ho paura di una "ricaduta" dopo l'operazione.

Grazie mille per i consiglio

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Lucio Piscitelli
52% attività
20% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 92
Iscritto dal 2000
Prenota una visita specialistica
Una fistola sacrococcigea può andare incontro in maniera del tutto imprevedibile a complicazioni suppurative (ascesso) tali da richiedere incisione e drenaggio; tale intervento risulta curativo per la sola fase ascessuale, dovendosi poi rimandare a esaurimento della fase infiammatoria il definitivo intervento di fistulectomia.
Ripetuti episodi suppurativi possono modificare estensione e morfologia della patologia, rendendo in certi casi più indaginoso il successivo trattamento.
[#2] dopo  
Utente 189XXX

Iscritto dal 2011
Grazie dottore,
dalla sua risposta traggo un consiglio all'operazione.
Ora come ora ho una visita per l'ingresso nelle forze armate, dove causa di esclusione sono le fistole anali, non le sacro coccigee.

Magari chiederò consiglio anche a loro.

Grazie ancora per la sua celere risposta