Utente 424XXX
Gentili dottosi,
Sono veramente sfiduciato..
Mi trascino un problema ai testicoli ormai da quasi tre anni e non ho ancora risolto niente. Vedo che in questo sito siete molto vicini al 'paziente', comprensivi ed esaustivi. Perche' non riscontro cio' nelle visite da me effettuate????
Ho forti dolori testicolari, alternati a pause piuttosto lunghe, mi si sono formate piccole cisti nell'epididimo di entrambi i testicoli.
Urinocultura ed esami urine negativi. Gli specialisti liquidano il tutto prescrivendo aulin, e addirittura a volte lexotan... perche' la mia e' diventata una 'fissa'.
Vorrei ben vedere, visto che questo problema mi influenza a livello sessuale con la mia splendida ragazza e ormai e' diventato un problema a livello anche psicologico.... penso sia comprensibile, visto la durata!!!!

Domani ho una visita andrologica per vedere il da farsi...

Il mio forte rammarico e' che si sia trattato di una banale epididimite o prostatite che trascurata mi abbia portato a questo punto,ma e' possibile che si sottovaluto le sofferenze di un paziente (sempre a pagamento e con parcelle dai 150,00 Euro in su'...)senza considerarare che anche se non si tratta di un tumore (mi e' stato detto che dovevo essere contento anche di questo..)il problema puo' anche essere insopportabile???!!!

Scusate lo sfogo,,, davvero perdonatemi ma la sfiducia e' tanta e la rabbia comincia a prendere il sopravvento...

Chiedo scusa anche a chi e' colpito da 'brutte' malattie.. non volevo offendere nessuno: io stesso in famiglia ho un genitore e due fratelli colpiti.. Grazie!!!

Sei stato ricoverato in un ospedale italiano?

Esprimi un giudizio

Hai vissuto un'esperienza positiva con un medico o in una struttura sanitaria?

Raccontacela

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Caro Utente,oltre che ad essere con Lei solidale per il prolungato malessere che vive,devo sottolineare che un'epididimite o prostatite o una epididimo-prostato-vesciculite non é una patologia banale,anche se,a quanto pare non é stata mai diagnosticata con chiarezza.Non sottovaluterei un eventuale interessamento neurologico della colonna vertebrale lombo-sacrale.Soffre di stipsi?Sono solo degli spunti alternativi per "movimentare" il prossimo controllo andrologico e spingere il collega (magari senza necessità) ad essere un pò paziente con il Paziente.Accettiamo lo sfogo in attesa di essere ragguagliati in merito anche alla strategia inerente la disfunzione erettile.
Cordialità
[#2] dopo  
Utente 424XXX

Iscritto dal 2007
Gentile dottor Izzo,
Ho fatto anche visita da ortopedico ma nulla e' risultato...
Non soffro di stipsi, non urino con particolare frequenza, non ho problemi di erezione ne di eiaculazione precoce e neppure della libido (anzi...). Perche' i Suoi colleghi non hanno mai ipotizzato prostatite o epididimite, ma hanno sempre parlato di orchite accentuata da forti difficolta' psicologiche (visti i problemi familiari..)??
Grazie per la comprensione e per la solita gentilezza.
[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Izzo
36% attività
20% attualità
16% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 72
Iscritto dal 2006
Probabilmente non ha avuto a che fare con andrologi "vecchia maniera".Speriamo che il prossimo lo sia.Ci aggiorni e tenga presente che le mie sono solo "supposizioni"mediatiche,mentre le opinioni dei colleghi sono basate su visite reali.E' chiaro che un inquadramento psico-sessuologico può essere di valido supporto.Ci aggiorni.
Le rinnovo i saluti
[#4] dopo  
Dr. Roberto Mallus
36% attività
12% attualità
20% socialità
LATINA (LT)
Rank MI+ 68
Iscritto dal 2003
Gernt.le utente,
nel sospetto di una prostatite la invito a rimanere in cura dal suo urologo/andrologo .Ripeta a Lei le sue sintomatologie e vedfrà che troverà soluzione alle sue priblematiche.
Cordiali saluti.
[#5] dopo  
Dr. Giuseppe Quarto
44% attività
16% attualità
20% socialità
NAPOLI (NA)
Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
caro utente la prostatite è una patologia molto lenta a guarire e necessita di individuare la cause che l'ha scatenata per poter intervenire su di essa ed evitare che si riproponga
[#6] dopo  
Dr. Giuseppe Benedetto
28% attività
0% attualità
16% socialità
VICENZA (VI)
Rank MI+ 44
Iscritto dal 2004
le patologie infiammatorie urologiche specie le prostatiti necessitano di lunghe terapie per la guarigione ma fondamentaleè una corretta diagnosi con esami microbiologici
[#7] dopo  
Prof. Giovanni Martino
28% attività
0% attualità
12% socialità
ROMA (RM)
Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Gentile Utente,
quello che penso è che se i Colleghi hanno ipotizzato l'esistenza di un processo orchitico più che di una epididimite o prostatite, di certo avranno avuto le loro buone ragioni. O almeno lo spero. Siamo costretti noi del Forum a prendere per buona questa ipotesi diagnostica, non avendo a disposizione nulla oltre quello che Lei ci racconta.
Le faccio presente che spesso, in passato, si è abusato molto della diagnosi di "epididimite" o "prostatite", spesso per liquidare il paziente in pochi minuti e per farsi liquidare...
Il fatto che i Colleghi si siano sbilanciati verso una diversa ipotesi diagnostica, dic erto impegnativa, deve avere la giusta considerazione.
Pur volendo mettere da parte il alto squisiatemnte professionale, quello che è invece davvero insopportabile è la superficialità umana, la faciloneria, la mancanza totale di interesse verso il lato psicologico della patologia mostrata dai Colleghi che Lei ha purtroppo avuto la sfortuna di incrociare. Lo stesso disinteresse naturalmente non si è palesato nei confronti del Suo conto corrente...Si ricordi che vi sono giusti modi e maniere per porre rimedio a queste storture.
Che posso dirLe? Spero che il prossimo consulto abbia miglior fine. Ne attendiamo il risultato
Auguri affettuosi per la pronta risoluzione del problema ed un cordialissimo saluto.
Prof. Giovanni MARTINO