Utente 513XXX
Salve, la mia ragazza ha 29 anni, da piccola le è stato diagnosticato un occhio pigro e per due anni dai sette ai nove anni è stato trattato con occlusione dell'occhio vedente, ha recuperato qualcosina, ma poi all'età di 10 anni quando le dissero di usarli entrambi lei ci vedeva doppio, finì quindi con utilizzare la correzione solo dell'occhio "buono" ed escludere quello pigro... fino ad oggi.
Adesso il problema è che l'occhio pigro, tende sempre più a deviare, specie quando guarda lontano o verso il basso.
Ad oggi le mancano i,75 gradi di miopia nell'occhio migliore e 15 gradi di miopia + 2.5 di astigmatismo in quello pigro.
Abbiamo fatto un consulto, ci hanno consigliato le lentine, ieri abbiamo provato, dall'occhio buono tutto ok, nell'occhio pigro abbiamo provato con una lentina 12 gradi e seppur ci vedeva meglio appena utilizzava entrambi gli occhi ci vedeva doppio.
L'oculista ha provato ad aggiungere qualche lente per migliorare ulteriormente la visione ma dice che l'occhio pigro oltre i tre decimi non va e siccome c'è troppa differenza con l'occhio sano non riesce a miscelare le immagini e fonderle in una.
Dice inoltre di utilizzare la correzione dell'occhio buono per andare al lavoro (visione monoculare) e di utilizzare la sola correzione dell'occhio pigro (lente 12 gradi dice che farla precisa non servirebbe poi a migliorare di molto le cose) a casa per almeno un paio di ore per allenarlo e cercare almeno di far seguire gli oggetti e di riallinearsi un pò.
Lei è molto preoccupata primo perchè l'occhio pigro tende sempre più a deviare, dall'altro perchè se magari riuscisse a veder di più rischia di vederci doppio per sempre.
La prego aiutateci siamo un pò nel panico.
Grazie di cuore, saluti.
[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
Buongiorno, il caso andrebbe valutato attentamente anche dal punto di vista ortottico per poter eventualmente pensare anche ad una opzione chirurgica.

cordialmente
[#2] dopo  
Utente 513XXX

Iscritto dal 2007
Dottore la ringrazio della celere risposta, tuttavia le chiedo se possibile di essere un pò più preciso sulle varie possibilità, ed eventualmente dove poter effettuare e quali controlli fare.
Saluti e grazie.
[#3] dopo  
Dr. Enrico Rotondo
40% attività
0% attualità
16% socialità
NARDO' (LE)
Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Dovrebbe fare una valutazione ortottica approfondita per valutare la possibilità di una diplopia postoperatoria ed eventuali altri accertamenti che non so dirle poichè non conosco il caso clinico. Un centro specializzato in questi problemi è a Bologna (Università) Prof. E. Campos.

cordialmente